Under 21, Nicolato: “Il Giappone è forte, noi cresciamo”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 25 SET – “Il nostro compito sarà quello di
    verificare le cose fatte: contro l’Inghilterra abbiamo commesso
    due errori assai gravi e meritato di perdere. Sul resto siamo
    stati superiori ai nostri avversari. Loro hanno otto elementi
    del 2000 e hanno cominciato la partita in discesa, noi abbiamo
    tirato 18 volte e loro sette. Tutte le statistiche sono
    migliori, loro hanno centrato di più la porta. Questo ci serve
    per capire l’importanza degli episodi”. Paolo Nicolato, prima di
    entrare nel merito della partita di domani contro il Giappone
    (ore 15,30, a Castel di Sangro), torna sul match perso contro
    l’Inghilterra a Pescara.
        “Sono molto soddisfatto, la prestazione è stata molto
    positiva, di alto livello – dice, in conferenza stampa
    l’allenatore dell’Under 21 azzurra -. Il Giappone è una squadra
    molto forte, di grande mobilità. Lo affronteremo con dei piccoli
    accorgimenti, che si adattano al loro modo di giocare”. “Bove?
    Può sbagliare tutto quello che vuole, dal punto di vista tecnico
    e umano avrà sempre la mia stima, così come tutti gli altri. Il
    mio non è mai un approccio condizionato dagli errori, si tratta
    di episodi che possono capitare. Gli errori fanno parte della
    nostra crescita, bisogna passarci, ci possono arricchire”,
    conclude. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte