Vercelli: ragazza vuole vivere “all’italiana”, il padre di origine marocchina la investe con l’auto. Arrestato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’uomo è ora accusato di tentato omicidio e maltrattamenti. La vittima è una ragazza di 20 anni, che gioca nella locale squadra di basket e non ha mai messo il velo

Un uomo di 50 anni, di origine marocchina e residente a Livorno Ferraris, in provincia di Varese, è stato arrestato dai carabinieri per aver aggredito la figlia, cercando di investirla con l’auto solo perché voleva vivere “all’italiana”. L’uomo è ora accusato di tentato omicidio e maltrattamenti.

La ricostruzione dei fatti

L’episodio è avvenuto ieri, venerdì 15 marzo, nel paese dove la famiglia vive da alcuni anni. Il padre ha messo in moto l’auto e ha cercato di mettere sotto la figlia di 20 anni, che gioca nella locale squadra di basket e non ha mai messo il velo. La giovane è stata colpita solo di striscio. Portata in ospedale, è stata dimessa con una prognosi di pochi giorni. Ora l’uomo si trova in carcere.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com