Victor San Marino-Granamica 1-0

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Victor San Marino-Granamica 1-0 (fine primo tempo: 0-0)

    Marcatori: 5’ st Ambrosini.

    Victor San Marino: Pazzini; Lombardi, De Queiroz, Tosi; Gramellini (41’ st Manuelli), Lazzari (45’ st Dioh), Sabba (41’ st Tiraferri), Morelli, Stellacci (15’ st Mengucci); Marra, Ambrosini (34’ st Mantovani). Panchina: Forti, Malo, Buda, Mazzavillani. All.: Cassani.

    Granamica: Treggia; Chiossi, Armaroli, Caselli, Tomatis (4’ st Scarparo); Marchesi; Baldazzi (30’ st Mezzetti), Xhuveli, Karapici (48’ st Zilio); Zattini, Chinappi (1’ st Spitz, 40’ st Cavina). Panchina: Landuzzi, Maietti, Nito, Mezzadri. All.: Marchini.

    Arbitro: Carlini di Cesena.

    Ammoniti: De Queiroz, all. Marchini (proteste), Baldazzi, Scarparo, Mengucci.

    Il Victor San Marino fa “13”: nuova vittoria dei titani, la tredicesima in 16 partite, nell’Eccellenza Emilia Romagna 2022/2023. Battuto allo stadio di Acquaviva (RSM) il Granamica per 1-0 grazie alla rete di capitan Ambrosini su punizione al 5’ del secondo tempo nel match valevole per la sedicesima giornata di campionato.

    In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è stato diffuso dagli altoparlanti dell’Acquaviva Stadium, prima dell’inizio della partita, un messaggio per esprimere vicinanza e supporto a tutte le donne vittime di soprusi, violenza e prevaricazione, e per sensibilizzare tutti sul gravissimo fenomeno che, purtroppo, vede sempre più coinvolte anche la Repubblica di San Marino e l’Italia:  “La violenza non si combatte con la violenza, ma con la cultura. Lo sport, il calcio, possono e devono essere palestra non solo del corpo, ma della persona tutta, insegnando i valori del rispetto di sé e dell’altro, mai diverso, mai più debole, mai inferiore. #nonminascondo come donna e come uomo perché spesso la violenza ha la faccia di chi conosciamo, e fa più paura. In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne ognuno di noi ha il dovere morale di dare impulso, avviare o continuare a tenere accesa quella luce che illumini la coscienza, la cultura, in difesa delle donne. Per questo è ancora più prezioso il lavoro di chi non solo il 25 novembre, non solo nelle occasioni ufficiali, educa animi e menti alla cultura della non violenza e del rispetto. Così la LND e il Dipartimento Calcio Femminile ogni giorno scendono in campo con questo intento, abbattere muri, praticare con grande passione un nobile sport, davvero il più bello del mondo. Le Società, le atlete, gli addetti ai lavori tutti e il mondo dello sport oggi si fanno ambasciatori della cultura del rispetto e dell’uguaglianza. La partita più importante oggi si gioca su un campo grande quanto il mondo: accettare la vita e contrastare la violenza. Perché le donne non sono proprietà di nessuno, se non di loro stesse, non sono la metà di nessun cielo, sono persone”.

    Gli uomini di mister Cassani, primi incontrastati nel girone B dell’Eccellenza Emilia Romagna con 41 punti, scenderanno in campo già mercoledì prossimo alle ore 20.30 per affrontare il Cattolica ai quarti di finale della Coppa Italia “Memorial Maurizio Minetti”: se il Victor San Marino dovesse vincere allo stadio comunale “Giorgio Calbi” di Cattolica (RN) nei tempi regolamentari o ai calci di rigore, approderebbe in semifinale.

    Foto di Filippo Pruccoli riguardanti Victor San Marino-Granamica scaricabili al seguente link: https://we.tl/t-ZPYUOhOtrY

     

    Andrea Lattanzi

    addetto stampa Victor San Marino