VIGILANTES CONTRO GLI ABUSIVI IN SPIAGGIA A RIMINI ANCHE QUEST’ANNO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • “Continueremo la strategia dello scorso anno – ha detto l’assessore Biagini ospite della trasmissione Tempo Reale (Radio Icaro – IcaroTv) – con i cosiddetti gruppi interforze. Una strategia legata al numero dei rinforzi in arrivo condizionato tra l’altro dal G20 in programma in Sardegna. Già alcuni interventi sono stati messi in atto nel ponte pasquale e così faremo anche per 25 aprile e 1 maggio. Partire già ora rappresenta un forte deterrente per l’abusivismo.”

    A preoccupare anche il previsto arrivo dal centro nord di molti immigrati che hanno perso lavoro a causa della chiusura di numerose fabbriche.
    “E’ chiaro – ha spiegato BIagini – che la ripercussione della crisi arriverà anche sulle nostre spiagge. Già ne abbiamo avuto un esempio: a Pasqua c’era un folto gruppo di cingalesi che invece lo scorso anno erano presenti solo da giugno ad agosto.”

    Biagini si è poi soffermato sull’ipotesi di favorire la presenza in spiaggia della vigilanza privata. “E’ un aspetto fondamentale. Lo scorso anno ho trovato una fattiva collaborazione con gli operatori della zona sud che si sono accorpati in una sorta di consorzio per assoldare la vigilanza privata non solo nelle ore notturne. Questo è un elemento di forte deterrenza perchè vedere uomini in divisa sulla spiaggia, anche se in funzione privata, allontana gli abusivi. E’ chiaro che va perfezionato il meccanismo successivo: l’intervento quando fallisce la prevenzione. Abbiamo avuto infatti conoscenza di atti intimidatori messi in atto da venditori abusivi contro i bagnini ma anche contro i vigilanti o gli altri operatori di spiaggia. Quando accadono queste cose è necessario che subito intervenga una forza di polizia. La vigilanza privata però è la strada per il futuro e San Giuliano ne è un esempio”.

    Parlare di vigilantes può aprire però le porte a polemiche con alcune forze politiche.
    “Si tratta di questioni da Bar Sport. Non si parla di ronde ma di vigilanza privata che da anni gli operatori balneari sfruttano giustamente per tutelare, in quanto imprenditori, i propri interessi. Queste polemiche le lasciamo ai ‘fenomeni’ della politica noi ci occupiamo di tutelare gli interessi della cittadinanza e la sicurezza pubblica.”

    Newsrimini.it