Volley: Pallacanestro Titano- Cinghioss San Lazzaro 76-86

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Anno nuovo, Titano vecchia. Ovvero, come a Lugo sette giorni fa e in tante occasioni precedenti, approccio sbagliato con la partita. Una costante che dovrebbe far riflettere tecnico e Società. Anche ieri sono le cifre a parlar chiaro e a non lasciare adito a giustificazioni. Dopo 4 minuti avversari avanti sul 14 a 3 con i sammarinesi a secco dal campo. Incredibile. Dei meno 11 che rimarrà fino alla fine. Il Cinghioss San Lazzaro espugna, infatti, il parquet del Multieventi con il punteggio di 86 a 76. Divario che si era dilatato nel corso dell’incontro fino a toccare all’intervallo i più 21 per gli emiliani. La reazione d’orgoglio del quintetto di Del Bianco a cavallo degli ultimi due quarti ha ridotto la differenza ma questo non basta a giustificare il comportamento della squadra nella prima frazione di gioco. Tra i padroni di casa ha esordito il nuovo acquisto Danilo Fabbri. Per Lui un bottino di 14 punti. Doppia cifra anche per Rossini, Filloy, Rizzo e Calcagnini. Filloy e Rizzo hanno cercato di trascinare la compagnia ad un prodigioso recupero ma Lollini e Cantore, quest’ultimo protagonista anche all’andata, hanno ristabilito le gerarchie.

    Fonte: San Marino RTV