”We Free day” si inizia oggi.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • “WeFreeday”, l’iniziativa organizzata dalla Comunità di San Patrignano contro il disagio e gli stili di vita a rischio, inizierà oggi nel tardo pomeriggio a San Marino con un triangolare di calcetto presso la palestra del Multieventi a Serravalle. La disputa sportiva porterà in campo la squadra dei Constructores de Paz (una delle realtà  più attive in Colombia nella battaglia contro le droghe illecite e che vede ex guerriglieri un tempo coinvolti nel narcotraffico oggi trasformati in operatori di pace),  la squadra sammarinese e quella di San Patrignano.

    Una partita che si arricchisce di un valore simbolico in quanto vede protagonisti ragazzi provenienti da una realtà lontana, quella della Colombia, che è il maggior produttore di cocaina a livello mondiale e dove la gioventù, come è tristemente noto, rimane intrappolata nel circolo della violenza legata al narcotraffico. A dare il calcio d’inizio dell’evento “WeFreeday”, che porterà  a San Patrignano oltre 200 ragazzi, il Vice presidente della Colombia Francisco Santos Calderon.

    Nel corso della conferenza stampa svoltasi presso la Segreteria di stato per gli Affari esteri nella mattinata odierna, il Segretario di Stato Mularoni ha sottolineato i profondi rapporti di amicizia e collaborazione intrattenuti con la Comunità di San  Patrignano ed ha rinnovato al Responsabile dell’importante realtà limitrofa, Andrea Muccioli, la volontà del Governo di proseguire tale collaborazione, che vede la Repubblica di San Marino e la Comunità di San Patrignano comunemente impegnati in progetti di eccellenza e di alto valore sociale, culturale ed umanitario.

    Muccioli ha condiviso l’auspicio di una sempre maggiore collaborazione con la Repubblica di San Marino, terra di libertà, simbolo della capacità e della forza di affrancarsi da ogni tipo di disagio e difficoltà, che incarna al meglio il messaggio di speranza insito nella due-giorni  della prima edizione del WeFreeday.

    Presenti nell’occasione una rappresentanza della Federazione calcistica sammarinese nonché alcuni sportivi, membri della Comunità di San Patrignano.

    comunicato stampa