Ah ha ha ah…il vero obiettivo dell’indagine ”off-shore” dell’informazione è il GIORNALE.SM

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Volevamo quasi non scrivere questo articolo, in quanto avrebbe dato quella visibilità che noi fortunamente abbiamo ed altri se la sognano, vendendo si e no 180 copie al giorno.

    Tant’è abbiamo deciso, com’è nella natura del nostro giornale, di dire la verità – a differenza di altri – non nasconderci.

    Sembra che l’obiettivo dell’Informazione – nell’indagine Off-Shore – sia il nostro giornale, e Sanmarino Management srl e Severini siano solo uno strumento per colpirci. Ma questo lo hanno capito anche i sassi.

    Dato che non vogliamo nasconderci e l’articolo, oltre che diffamatorio – ma questo è lo stile dell’Informazione – dice cose non vere, occorre dire la verità.

    Il Giornale Group Sa. È la proprietaria del giornale.sm che ha acquistato il sito giornale.ms.

    Nell’azionariato non figurano assolutamente il Sig.Pino Di Claudio, il Dott.Mazzone, ed il Rag.Severini, ne hanno contratti di varia natura con lo stesso, se non per la concessione della pubblicità.

    La concessionaria della pubblicità raccolta in Italia e San Marino è la Rovere Srl, di proprietà del Severini, che emette fattura per la pubblicità che raccoglie, pagando le tasse a San Marino.

     Al momento non ne ha raccolta nessuna, perché la pubblicità che figura nel sito è solo promozionale.

    E’ stato richiesto al Severini di acquistare anche il sito ‘’giornale.sm’’  in quanto poteva essere usato strumentalmente, come del resto è avvenuto per sanmarinortv.com e sanmarinotizie.com. Ma il sito giornale.sm non ha nessun rapporto con il nostro giornale, ne è di nostra proprietà. Vi è solo un reindirizzo, offerto gratuitamente dal Sig.Severini.

    Il Rag. Severini è anche colui che ci segue le interviste in Italia e San Marino. E fa sorridere quando, soprattutto il Sig. Fabbri dell’Informazione, dice che i vari politici non devono concederci le interviste; queste vanno rilasciate a chiunque – anche a giornali esteri – ci vorrebbe! Che cosa si vuol fare? mettere un bavaglio alla libera informazione?  Classificare l’informazione di Serie A e di Serie B: su andiamo.

    Lo dice anche il Ministro Casali – che abbiamo registrato -: Di Informazione è meglio che ce ne sia più possibile.  Ovvio non parlava del  giornale l’Informazione.

    Il Giornale Group Sa. non ha fatto, ne farà, nessuna attività promozionale per attività off-shore, ne tantomeno il Severini, ne la sua Società Rovere Srl.

    Quindi mi dispiace, anche qui avete sbagliato, come spesso vi accade: niente mele marce, niente di illecito. Mi dispiace.

    Quello che ha fatto invece il Giornale.sm è di sputtanare e di controreplicare alle idiozie ed alle falsità – anche interessate – propugnate da taluni mezzi di informazione, devo dire riuscendoci egregiamente, facendo vedere quali sono i limiti e gli abusi che possono esserci nell’avere una editoria ‘’deviata’’.

     Giornale.sm è divenuto – devo dire con orgoglio – una delle poche voci libere, dando asilo e voce a chi non l’ha potuta avere. E la gente ce ne ha dato merito con la presenza di circa 5.500-6.000 visitatori unici al giorno.

    Certo avrà suscitato qualche scalpore il nostro articolo sul fatto che taluni giornalisti ricattano, chiedendo soldi , per non pubblicare articoli veri, ma oltremodo diffamatori, oppure che alcune indagini – li chiamano scoop  – si siano sgonfiati appena pubblicati. Come mai?

    Relativamente al quotidiano sammarinese L’Informazione, il giornale.sm ha denunciato pubblicamente che sia il Sig. Filippini che l’intera redazione stanno in un ufficio con un abuso edilizio. Questo è grave per chi fa della moralità una battaglia. Andremo a fondo in questa vicenda, anche perché faremo denunciare per abuso d’ufficio quei dirigenti che non controlleranno e faranno finta di non vedere tale abuso edilizio.

     L’abuso edilizio dell’Informazione è uno dei  5000 abusi denunciati in Consiglio?

    Ancora più grave ed interessante è sapere se è vero che  l’Informazione, contravvenendo a tutte le leggi che danno il monopolio alla RTV San Marino, ha trasmesso – commettendo un illecito – il telegiornale ‘’L’Altra Informazione’’ da San Marino – sopra il proprio tetto – verso Rimini.

     Ci rispondano…se non lo fanno è perché non sanno che rispondere….e cercano di spostare l’attenzione su altri argomenti .

    Ed i politici? La magistratura? Ammettono che un quotidiano – che ha fatto della moralità, la sua battaglia – faccia gravi illeciti come questi senza essere punito o perseguito?

    Ci dica. infine Sig.Filippini, come fa a sostenere i costi del suo giornale l’Informazione se incasserà circa 200 euro al giorno per le copie vendute e non ha pubblicità, o quasi. Ce lo dica. Siamo curiosi.

    Facciamo due conti: Lei ha, mi sembra, 3-4 giornalisti che le costano circa 10-12.000 euro al mese, poi deve comprare la carta per le poche copie che vende, ma sono sempre costi.

    Deve pagare il finanziamento che ha appena acceso per l’acquisto delle stampanti, deve pagare il suo stipendio, l’affitto dei muri – che anche se sono suoi, non penso che faccia stare gratis la redazione -, le utenze acqua-luce e gas.

    Insomma lei avrà in tutto circa 30-35.000 euro di spese al mese per tenere su l’Informazione.

    Come fa a rientrare nei costi se incassa – pensiamo noi – appena 10.000 euro (tra copie vendute e pubblicità). Come fa tenere su il suo giornale?

    Ha altre entrate? E quali?

    Avere un quotidiano è uno strumento mediatico di pressione affiliassimo, dove si può distruggere delle persone, se si vuole.

    E, assolutamente, non può essere in affanno da un punto di vista economico.

     Sarebbe alla mercè di chi ha più soldi.

    Questo sicuramente non è il suo caso. Ma vorrei sapere come fa a rientrare ogni mese di 20.000 Euro?

    Che in un anno sono 240.000 Euro. Come fa?

    Ce lo dica, verremo a prendere lezioni di economia domestica da lei. Gliene sarei grato.

    I sammarinesi se lo chiedono. Ci risponda, anche dei due abusi che ho sopraddetto, cioè quello di stare in un ufficio con abuso edlizio e quello di aver trasmesso – senza le autorizzazioni – un tg da San Marino.

    Grazie.

    Il  Direttore di Giornale.sm