ATTENTI ALLE TRUFFE, QUESTI LI HANNO ARRESTATI.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Preso truffatore seriale. Per L. S. 33 anni napoletano la truffa era il suo mestiere, forse di più considerando gli introiti che riusciva ad incassare a fine mese, cifre che vanno dai 6 agli 8 mila euro al mese. Il malvivente, su cui pendevano 7 denuncie in Questura, di cui tre per truffa e d altre cinque presentate ai carabinieri, è stato arrestato dagli uomini della squadra mobile di Rimini in un residence di Cattolica, dove per altro non risultava registrato.

     

    Con se aveva 1.500 euro, forse parte dei proventi della truffa messa a segno ai danni di un ex carabiniere che prima lo aveva fatto entrare in casa e poi si era visto strappare i soldi di mano: gesto che è valsa al napoletano l’accusa di furto in abitazione.
    Il truffatore era solito presentarsi a casa di anziani tra i 70 e i 90 anni in provincia di Rimini e nelle limitrofe, presentandosi come l’amico dei figli per ottenere le loro confidenze. Raccontava di essere rappresentante di una fantomatica casa di mode in Svizzera e diceva di essere a Rimini per una fiera. Ma, aggiungeva, le vendite andavano male, cosi’ chiedeva agli anziani un aiuto economico, lasciando in pegno alcuni giubbotti di cui era piena la sua Mercedes: capi di scarso valore, circa 10 euro l’uno. In questo modo era riuscito a farsi consegnare da numerose persone piccole somme, tra i 120 e i 2.500 euro, ma una volta a Cattolica è riuscito a sottrarre oltre 10.000 euro. Ora si trova rinchiuso al carcere i Casetti di Rimini