Banche San Marino, adeguata verifica: la lettera dell'Icbpi

  • Le proposte di Reggini Auto

  • “Oggetto: Nostra lettera del 28 gennaio 2009. Con riferimento alla nostra comunicazione in oggetto relativa alla sospensione dei servizi per sopravvenuta impossibilità nella prosecuzione dei rapporti con gli intermediari finanziari della Repubblica di San Marino, a seguito di approfondimenti condotti con le Autorità di Vigilanza italiane e preso atto della disponibilità delle banche sammarinesi a fornire i dati necessari per espletare correttamente gli obblighi di adeguata verifica a seguito della emanazione, da parte delle competenti autorità di vigilanza della Repubblica di San Marino, dell’Istruzione n.2009-02 del 6 febbraio 2009 che prevede all’art. 3 l’obbligo per gli intermediari sammarinesi di comunicare alle controparti estere che ne facciano richiesta tutte le informazioni necessarie per assolvere ai predetti obblighi di adeguata verifica, siamo con la presente a comunicarvi la sospensione di tutti i provvedimenti e le azioni indicati nella richiamata corrispondenza.

    Pertanto, il nostro Istituto continuerà ad erogare alla vostra banca, senza soluzione di continuità, i servizi tramitazione nelle procedure bancarie nazionali. Va da sé che al fine di adempiere ai citati obblighi di adeguata verifica la Vostra banca dovrà fornire al nostro Istituto uno specifico set informativo aggiuntivo sulla propria clientela, differenziato per tipologia di pagamento. In particolare, tale set dovrà essere così costituito:    

    Per i servizi di tramitazione sulle procedure bancarie nazionali (bonifici ordinari, incassi commerciali interbancari, Target, recapiti locale, check truncation, effetti, setif, cash letter):

     

    – il nome, il cognome o ragione sociale dell’ordinante/beneficiario del bonifico, del debitore/creditore della disposizione di incasso, del negoziatore/trassato di un assegno bancario/circolare/estero;

    – il relativo indirizzo, numero di conto, data e luogo di nascita;

    – un codice univoco che consenta di identificare il cliente della banca sammarinese che ha effettuato l’operazione o per conto di chi è stata effettuata l’operazione;

    Per i servizi che comportano la instaurazione di un rapporto diretto tra Icbpi e la clientela delle banche sammarinesi (assegni circolari e per la controllata Key client l’emissione di carte di credito e l’erogazione di servizi di acquiring Pos a favore di esercenti sammarinesi):
    – il nome, il cognome o ragione sociale del richiedente l’assegno circolare, del richiedente la carta di credito e dell’esercente che usufruisce del servizio di acquiring Pos;

    – la     relativa residenza/sede Sociale, la data ed il luogo di nascita, il numero del rapporto (numero di assegno, numero di carta, codice Pos), il codice fiscale/partita Iva/ numero di identità nazionale, la nazionalità, i codici Sottogruppo Attività Economica (Sae), Ramo Attività Economica (Rae) o Tipo di Attività Economica (Tab), l’eventuale tipologia di delega e il titolare effettivo;

    – un codice univoco che consenta di identificare il cliente della banca sammarinese che ha effettuato l’operazione o per conto di chi è stata effettuata l’operazione.”

     

    La realizzazione di tali interventi, unitamente a quelli di adeguamento della procedura Gianos per la eventuale individuazione di comportamenti anomali ai fini della normativa antiriciclaggio, comporterà la necessità di sostenere costi di adeguamento dei presidi e delle procedure interne (allo stato non ancora quantificati), per i quali chiediamo fin d’ora alla Vostra banca la disponibilità ad accollarsi un maggiore onere economico dei servizi da noi resi.

    Nei prossimi giorni sarete contattati dai nostri addetti al fine di concordare le modalità tecniche più idonee al fine di acquisire tale set informativo aggiuntivo e rivedere le condizioni contrattuali attualmente in vigore.

    Restiamo a disposizione per ogni chiarimento e con l’occasione porgiamo cordiali saluti”.

    Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane

    Il Direttore Generale

     

    La Tribuna Sammarinese