Commissione di Verifica del Progetto San Marino Card

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La Segreteria di Stato alle Finanze e Bilancio informa che nella giornata di giovedì 23 aprile si è insediata la Commissione di Verifica del Progetto San Marino Card.

     

    L’Organismo, cui sono affidate funzioni di controllo e consulto sull’andamento dell’iniziativa nelle sue diverse fasi di sviluppo, era stato previsto dal Decreto delegato 30 settembre 2008 n. 129.  Nella seduta del Congresso di Stato del 9 marzo u.s. si è pertanto proceduto alla nomina dei suoi componenti: 4 rappresentanti dello Stato nominati dall’Esecutivo, 1 rappresentante per ogni Associazione di Categoria e Banca aderente al Progetto, oltre ai portavoce delle Associazioni dei Consumatori.

     

    Nella sua prima riunione di ieri la Commissione ha preso in esame alcune situazioni e richieste di chiarimento avanzate dagli stessi consumatori – attraverso il numero verde della SMaC Card 800-22.08.08 a loro disposizione – ma anche dagli stessi commercianti aderenti all’iniziativa, dalle unioni di categoria e delle associazioni a tutela degli utenti.

     

    In questa sua prima fase di lavori, la Commissione vuole innanzitutto ribadire il termine di scadenza del progetto, fissato per il 10 luglio 2010, rassicurando pertanto tutti i possessori della Card sulla sua attuale operatività e funzionalità. L’iniziativa, che ha appena 5 mesi di vita, continua a registrare un forte entusiasmo e ad attrarre nuovi consumatori, che non si lasciano sfuggire le potenzialità offerte della tessera magnetica, soprattutto in questo momento di forte recessione economica globale.

     

    L’Organismo intende inoltre fare una precisazione riguardo ad alcuni punti di criticità evidenziati da più parti, per la cui verifica si procederà comunque in corso d’opera. In questo ambito rientrano ad esempio alcune migliorie tecniche da apportare alle card.

     

    La Commissione si è infine espressa sull’opportunità di valutare il grado di diffusione di situazioni individuate come scorrette o come problematiche e degne di attenzione, con il fine di adottare misure correttive e sanzionatorie. Nei confronti dei comportamenti ritenuti scorretti la Commissione si adopererà per richiamare, se e dove necessario, gli esercenti e i consumatori che non si attengono alle regole, danneggiando in tal modo la funzionalità e la correttezza del sistema.

     

    La Commissione di Verifica del Progetto San Marino Card tornerà a riunirsi il prossimo 11 maggio.

     

     

    San Marino, 27 aprile 2009/1708 d.F.R.