Comprare auto su internet si può, ma occhio alle truffe

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Comprare su internet è ormai tendenza diffusa. Anche quando si tratta di auto. Il mensile Quattroruote però invita ad essere prudenti.
    Acquistare un’auto su internet: tendenza oramai diffusa ma… occhio alle truffe. L’allarme è lanciato dal mensile Quattroruote, che pubblica un’ inchiesta dedicata all’argomento.
    Due le modalità di raggiri più frequenti: uno prevede – dopo l’accordo raggiunto via e mail – che l’acquirente versi la somma su un conto corrente e che il venditore depositi l’auto presso uno spedizioniere, che risulta successivamente fasullo. Altra tecnica molto diffusa sul web è la richiesta di un invio di metà del prezzo pattuito a una persona di fiducia, come prova di buona volontà di concludere la trattativa. Successivamente, munito di falsa delega e di codice di accesso ricavato dalla copia del vaglia, il truffatore intasca la cifra e sparisce.
    Sporgere denuncia si può, ma è quasi impossibile recuperare il denaro. Truffe a parte, comunque, internet è diventato uno strumento sempre più utilizzato per comprare o vendere auto usate; molto spesso gli acquirenti sono commercianti dell’Europa dell’est che poi rivendono i veicoli nei loro paesi d’origine. Meglio stare alla larga, avverte però Quattroruote, da annunci troppo allettanti.
    Fonte: San Marino RTV