Dal 23 al 27 settembre torna la fiera delle energie eco-compatibili. Al via Ecomercatale

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Presentato ufficialmente alla stampa il programma della seconda edizione di Ecomercatale.
    La fiera delle energie eco-compatibili, che si terrà a Borgo Maggiore dal 23 al 27 settembre, ha in serbo tantissime iniziative per promuovere uno sviluppo sostenibile. Un evento che si propone di diffondere le conoscenze di tecnologie già disponibili per soluzioni eco-efficienti, dando spazio alle attività economiche sammarinesi e del circondario che operano nei settori del risparmio energetico, della bioedilizia, del riciclaggio e del compostaggio dei materiali.
    La costante ricerca di soluzioni tecnologiche eco-compatibili, cioè adatte ad essere ben tollerate da tutti gli organismi viventi, dall’uomo e dall’ambiente, è ormai una priorità non più procrastinabile.  Oggi più che mai è importante che impariamo a prendere coscienza dell’impatto che le azioni che svolgiamo quotidianamente possono avere sull’ambiente circostante, e di riflesso sul nostro stile di vita. Un presa di coscienza  che interessa il nostro presente e allo stesso tempo coinvolge le future generazioni. Per questo motivo il calendario Ecomercatale include una vasta gamma di iniziative per grandi e piccini: dal convegno sulla sostenibilità, laboratori, stand espositivi di imprese con tecnologie ecosostenibili, escursione ecologica, fino alla rassegna cinematografica, spettacoli teatrali, musicali e intrattenimento. Un programma a tutto tondo per far capire che uno sviluppo sostenibile è possibile, che le tecnologie per favorirlo esistono e sono alla portata di tutti. Sta solamente a noi rimboccarci le maniche e affrontare insieme questo grande impegno, dal quale dipende il nostro futuro e quello dei nostri figli.
    L’iniziativa è ideata dalla Camera di Commercio S.p.A. in collaborazione con il Coordinamento Agenda 21 San Marino, Giunta di Castello di Borgo Maggiore; con il patrocinio delle Segreterie di Stato per la Cultura, per l’Industria, per la Sanità, per il Territorio, per il Turismo; con la collaborazione dell’Ufficio Attività Sociali e Culturali, dell’Istituto Musicale Sammarinese, ANIS, OSLA, UNAS, USC, USOT e dell’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici; con il contributo di Banca di San Marino, Leasing Sammarinese e dell’Ente Cassa di Faetano.