ELEONORA CALESINI: CHIUSI CON SUCCESSO I 2 INTERVENTI CHIRURGICI

  • Le proposte di Reggini Auto

  •  Si sono chiusi con successo i due interventi chirurgici a cui ieri è stata sottoposta Eleonora Calesini, la ragazza di Mondaino estratta viva dalle macrie del terremoto de L’Aquila. La ventenne è rimasta sotto i ferri complessivamente per sette ore. Il primo intervento è stato compiuto dall’equipe di chirurgia plastica e ricostruttiva dell’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico di Modena, guidata dal prof. Giorgio de Santis, che ha effettuato la pulizia chirurgica dei tessuti necrotici muscolari dell’arto inferiore destro, sede del trauma da schiacciamento, per giungere sui tessuti sani. 

    Le è poi stata applicata una medicazione avanzata per ottenere una rigenerazione di tessuto che consenta in un secondo tempo la chiusura plastica delle logge muscolari esposte. Successivamente l’equipe di chirurgia maxillo-facciale guidata dal prof. Luigi Chiarini ha eseguito la stabilizzazione delle fratture della mandibola.

    Attualmente la paziente è ricoverata nella struttura semplice di chirurgia vascolare, diretta dal prof. Tiziano Curti, ed versa in discrete condizioni di salute. Vicino a lei, oltre ai sempre presenti genitori, ci sono anche le amiche che nei giorni scorsi l’hanno finalmente potuta riabbracciare. Dopo questi interventi le cure della ragazza proseguiranno ancora a lungo.