G20:SULLE BLACK LIST SI RISCHIA IL FALLIMENTO DEL VERTICE

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Molti paesi, tra cui la Cina e diversi Stati europei, si oppongono all’elaborazione di una lista nera dei paradisi fiscali. Proteste e violenze all’avvio del summit: un morto e 87 fermi

    Molti Paesi del G20, tra cui la Cina e diversi Paesi europei, si oppongono all’elaborazione di una lista nera dei paradisi fiscali, che Francia e Germania vorrebbero approvare già oggi al vertice del G20 di Londra. Lo riferiscono fonti diplomatiche a margine della riunione. 

    L’accordo su una ‘black list’ internazionale potrebbe dunque slittare di qualche mese, arrivando presumibilmente sul tavolo del vertice del G8 della Maddalena. In ogni caso, spiegano fonti diplomatiche, la lista dovrebbe vedere la luce “entro l’anno”. 

    L’ITALIA OTTIENE IL RIFERIMENTO AL ‘SOCIAL SUMMIT’ DI ROMA

    L’Italia ha chiesto e ottenuto che siano inseriti nel documento finale del G20 “chiari ed espliciti” riferimenti al social summit di Roma. Lo riferiscono fonti diplomatiche a margine del vertice di Londra. “L’Italia ha chiesto e ottenuto che siano inseriti chiari ed espliciti riferimenti al social summit di Roma, con un forte richiamo alla dimensione umana della crisi e al sostegno verso tutti coloro che soffrono direttamente la crisi”, hanno affermato le fonti riferendo che il documento conclusivo insisterà, in particolare, sul “sostegno e la tutela di chi perde il lavoro”. 

    LE PROTESTE DI IERI

    Scotland Yard è in allarme per il timore di nuove violenze nelle zone di Londra che ospitano i lavori del G20. I manifestanti hanno attaccato la polizia anche mentre cercava di soccorrere un dimostrante colpito da un collasso e ora gli agenti in assetto antisommossa sono dispiegati nei punti chiave della protesta: la borsa e l’Excel Centre, dove si sono riuniti i leader dei 20 Paesi sviluppati. 

    Simon O’Brien, comandante della squadra incaricata della sicurezza del G20, ha raccontato a Sky News come sono andate le cose a pochi metri dalla Banca d’Inghilterra, dove alle 19,30 di ieri un uomo è stato trovato privo di conoscenza ed è morto poco dopo probabilmente per cause naturali. “Una persona” ha detto O’Brien, “si è avvicinata al cordone di polizia in Birchin Lane per dire che oltre l’angolo con Cornhill c’era un uomo a terra. Il funzionario ha mandato due agenti medici e poichè la folla continuava un fitto lancio di pietre e bottiglie contro di loro hanno spostato l’uomo svenuto da St Michael Alley al’edificio della borsa per tentate la rianimazione”. 

    Ieri sono state arrestate 86 persone con accuse che vanno dal comportamento violento, al furto aggravato fino a incendio doloso, minaccia con ordigni e possesso di munizioni. Quattro sono state già incriminate.
    Secondo le forze dell’ordine ieri c’erano in strada almeno quattromila manifestanti e oggi sono stati messi in campo 4.700 agenti tra polizia metropolitana, servizi segreti e sicurezza diplomatica. 

    Questa mattina è iniziato alle 8,30 ora locale, le 9,30 in Italia, il summit dei leader del G20 con un ‘breakfast’ di lavoro all’Excel Centre, nell’East London. Successivamente inizierà la sessione plenaria dei lavori che durerà, compresa la pausa per il ‘lunch’, quattro ore e mezza. La conferenza stampa, con la lettura da parte di Gordon Brown del comunicato conclusivo, conclusiva è fissata per 15, 30, ora locale. Nel pomeriggio il presidente russo, Dmitry Medvedev farà un discorso alla London School of Economics. 

    Inzierà alle 8,30 ora locale, le 9,30 in Italia, il summit dei leader del G20 con un ‘breakfast’ di lavoro all’Excel Centre, nell’East London. Ed anche per oggi sono attese manifestazioni di protesta come quelle che ieri hanno paralizzato la City di Londra e che hanno registrato anche la morte di un manifestante, crollato a terra, forse per un infarto, la notte scorsa mentre continuavano le proteste a cui, secondo la Bbc, hanno partecipato almeno 5mila persone.  

    Scotland Yard ha avviato un’inchiesta per determinare le circostanze che hanno portato alla morte dell’uomo che alcuni testimoni hanno detto aveva circa 30 anni. Ed ha intanto reso noto che ieri sono state fermate 87 persone e quattro sono state incriminate per possesso di armi da taglio ed una per aggressione.

    Secondo il programma ufficiale dei lavori alle 9,30 ora locale, le 10,30 in Italia, è prevista la foto ufficiale del vertice e poi inizierà la sessione plenaria dei lavori che durerà, compresa la pausa per il ‘lunch’, quattro ore e mezza. La conferenza stampa, con la lettura da parte di Gordon Brown del comunicato conclusivo, conclusiva è fissata per 15, 30, ora locale.
    Nel pomeriggio il presidente russo, Dmitry Medvedev farà un discorso alla London School of Economics.

    FONTE: ILRESTODELCARLINO.IT