IL 38° SAN MARINO RALLY 2010 SI TERRA’ A LUGLIO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • La SMRO San Marino Racing Organization e la FAMS-Federazione Auto Motoristica Sammarinese hanno già da tempo gettato le basi per il 38esimo Rally di San Marino, pedina irrinunciabile nello scacchiere del Campionato Italiano Rally.

    La gara, per il 2010, prenderà il proprio posto nel calendario tricolore in uno spazio temporale più avanzato che nel recente passato, lasciando la classica collocazione primaverile per andare ad estate inoltrata. L’edizione numero trentotto di una delle gare più amate dai piloti e dagli sportivi appassionati di automobilismo, si svolgerà infatti il 2 e 3 luglio, come consuetudine interamente su fondo sterrato, tornando a riproporre la sfida in due giorni dopo la pausa osservata nel 2009 per via della congiuntura economica. Sarà la quarta delle otto prove del Campionato Italiano Rally e seconda del Trofeo Rally Terra.

    PRIMA IL TRICOLORE, POI LE WRC
    La gara sammarinese quest’anno si propone sulla scena internazionale con spirito rinnovato guardando a nuovi ed ampi orizzonti, aprendo anche alle vetture World Rally Car, che la regola esclude dalla serie tricolore. Lo farà rimettendo di nuovo in piedi il RALLY DEL TITANO, che partirà in coda ai protagonisti dell’Italiano Rally, correndo la sola seconda giornata di sfide. Con le potenti vetture WRC correranno anche le vetture di “Scaduta Omologazione” del gruppo FAMS oltre a quelle previste dalla normativa CSAI, i cui protagonisti assicurano agonismo e spettacolo. La scelta è stata dettata soprattutto dalla passione per lo sport di coloro che stanno dietro le quinte della gara e dalla voglia di proporre una manifestazione che pur avendo alle spalle una storia importante cerca sempre di rinnovarsi per non disattendere le aspettative di chi segue i rallies per diletto, per sport e per lavoro.

    UN PERCORSO RICAVATO DALLA TRADIZIONE E DALLA PASSIONE
    CON LA “DIRETTA” TELEVISIVA
    Gli uomini dello staff organizzativo hanno già disegnato il percorso di gara, ovviamente lavorando sulla scorta di una esperienza invadibile, della tradizione ed anche contando sugli ottimi rapporti instaurati da tempo con le amministrazioni locali attraversate dal percorso.
    In programma ci sono 11 prove speciali, con le sfide che inizieranno nel pomeriggio di venerdì 2 luglio, quando andranno in scena due Prove Speciali da ripetere altrettante volte. L’indomani, sabato 3 luglio, la gara prevederà altre sei sfide con il cronometro: nel dettaglio sono due diverse da ripetere tre volte, alle quali si aggiungerà un altro tratto che verrà concepito espressamente per la ripresa televisiva in diretta su un canale a copertura nazionale.
    Fulcro della gara sarà sempre Sant’Angelo in Vado, dove è previsto ancora il Parco Assistenza, mentre la permanence del rally sarà a San Marino.
    03 febbraio 2010di Sportal