Il Governo e le antenne. Comunicato stampa Esteri

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Questo Governo, come già dichiarato ripetutamente, è molto critico  rispetto alla gestione del problema da parte dei Governi precedenti, che ha portato ad una ingiustificata proliferazione delle antenne sul territorio sammarinese ed addirittura, nella scorsa legislatura, ad autorizzare l’installazione di 16 nuove antenne da parte di un solo operatore.

    Ha informato sin dall’inizio della legislatura gli operatori del settore che non avrebbe autorizzato l’installazione di antenne in nuovi siti e sta lavorando per favorire l’accordo fra gli operatori stessi in vista di una riduzione del numero totale delle antenne sul territorio.

    Nel frattempo, tuttavia, ci sono situazioni da tempo irrisolte che necessitano di interventi immediati, come quella di Chiesanuova, senza i quali buona parte del territorio sammarinese rischia di restare scoperto e di non poter ricevere ed effettuare più telefonate da e a radiomobile.

    Va peraltro sottolineato che ai sensi dell’ultimo rinnovo della convenzione tra l’Amministrazione e Telecom Italia SpA (marzo 2003), che scadrà fra qualche anno e che questo Governo ha ereditato, l’Amministrazione sammarinese si è impegnata a continuare a mettere a disposizione della predetta società, a titolo gratuito, i locali tecnici necessari alla collocazione delle infrastrutture tecnologiche presso i siti Hotel Titano e Chiesanuova. Il Governo lavorerà per una modifica di tale parte della convenzione con Telecom Italia SpA alla scadenza, ma ad oggi questo è il tenore della convenzione vigente fra le parti.

    Ciò che stupisce è che chi ad esempio non ha mai o solo debolmente protestato, nella scorsa legislatura, per le nuove numerose antenne installate sul territorio e per il canone di locazione versato a favore dell’Hotel Titano si svegli solo ora e protesti. Che sia che quando certe cose le fanno i partiti politici di appartenenza va bene e che quando altri ereditano una cattiva gestione e programmazione e sono impegnati a risolvere i problemi invece non va più bene