INFERMIERE PALPEGGIATORE ALL’OSPEDALE DI RIMINI

  • Le proposte di Reggini Auto

  • INFERMIERE allunga le mani sulla paziente che dorme, con il risultato di prendersi un paio di sonori ceffoni, oltre a una denuncia per violenza sessuale. Violenza immortalata nientemeno che dalla telecamera del reparto.

     

    E’ accaduto l’altra notte, all’ospedale Infermi di Rimini. La donna stava dormendo, quando è arrivato l’infermiere, 40 anni, che pare senza tanti complimenti ha cominciato a palpeggiarla dove non avrebbe dovuto. Niente a che vedere con una visita di controllo, visto che la signora in questione si è svegliata, realizzando subito quello che le stava succedendo. E senza tante parole, è passata direttamente ai fatti, mollando all’infermiere due o tre schiaffoni che gli hanno fatto passare la voglia.

     

    L’UOMO si è allontanato a testa bassa e con sulla faccia ancora le cinque dita. Mi è andata male, ha pensato, ma in fondo non è successo niente. Non aveva fatto i conti con le telecamere del reparto che prima o poi cadono sotto gli occhi di qualcuno. Sfortuna ha voluto che è avvenuto invece quasi in tempo reale, e dall’altra parte del video quel qualcuno che aveva assistito alla scena ha deciso di fare il suo dovere e avvertire il primario. Il quale naturalmente ha chiamato i carabinieri. Di lì a poco, e all’«Infermi» sono arrivati i militari della Stazione Flaminia che dopo avere visionato il filmato della telecamera, sono andati dritti dalla paziente molestata. Lei ha confermato tutto e sporto denuncia nei confronti dell’infermiere maneggione.

     

    QUESTO ha negato tutto. Vale a dire l’intenzione di palpeggiare la signora. Quelle che appaiono come molestie, avrebbe detto, era in realtà il suo tentativo di risistemarle il letto. Una giustificazione che non ha convinto nessuno, e lui si è beccato una denuncia per violenza sessuale che lo porterà dritto davanti al giudice. Senza contare il procedimento disciplinare a cui verrà sottoposto.