Nba: Bucks spazzano i Nets, Lakers fermati dai Warriors

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 20 OTT – Giannis Antetokounmpo ha guidato la
    vittoria dei Milwaukee Bucks, campioni in carica, sui Brooklyn
    Nets (127-104) al debutto della regular season. Nella sfida tra
    due delle principali candidate al titolo il cestista greco ha
    chiuso con 32 punti, 14 rimbalzi e sette assist, soddisfatto per
    come i Nets si sono concentrati sul match subito dopo la
    cerimonia degli anelli. “Eravamo tutti entusiasti di ricevere
    gli anelli e di vedere il nostro banner issato ed è stato un po’
    difficile concentrarsi per andare a giocare la partita. Ma penso
    che abbiamo fatto un ottimo lavoro”. Brooklyn ha debuttato senza Kyrie Irving, lasciato fuori dalla formazione a causa del suo
    rifiuto di vaccinarsi contro il Covid-19, scelta che gli rende
    impossibile partecipare alle partite in casa, a New York, dove
    chi non è immunizzato non gioca. In sua assenza, Kevin Durant ha
    guidato i marcatori dei Nets con 32 punti, seguito da James
    Harden con 20.
        Sconfitta per i Los Angeles Lakers contro i Golden State
    Warriors allo Staples Center per 121-114. James è stato il più
    prolifico tra i marcatori dei Lakers con 34 punti, seguito da
    Anthony Davis a quota 33. Ma solo loro, tra i Lakers, sono
    arrivati alla doppia cifra, con il nuovo acquisto Russell
    Westbrook fermo a otto punti, cinque rimbalzi e quattro assist.
        Tra i Warriors ha brillato Stephen Curry, con 21 punti, 10
    rimbalzi e 10 assist: la sua prima tripla doppia dal 2016.
        “Questa è una bella sensazione”, ha detto Curry. “Abbiamo un
    sacco di entusiasmo per questa stagione grazie anche alle new
    entry arrivate nel nostro gruppo storico”. Sei giocatori dei
    Warriors hanno fatto doppia cifra, con Jordan Poole appena
    dietro a Curry con 20 punti. I Lakers erano in vantaggio 59-53
    all’intervallo, ma poi sono stati superati dai Warriors.
        L’allenatore dei Lakers, Frank Vogel, ha detto che la sua
    squadra è ancora in fase di sviluppo, ma è stato rincuorato dai
    punti di James e Davis. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte