Nel Ferrarese inaugurato un Giardino dei sensi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  •  Un luogo con un valore terapeutico e di inclusione sociale, di recupero ambientale e di potenziamento della biodiversità, fruibile dall’intera comunità, anche dalle fasce più fragili dei cittadini.
        Dopo tre anni di lavori, si inaugura a Cento (Ferrara) il ‘Giardino dei Sensi e della Biodiversità’, progetto che ha avuto il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Provincia di Ferrara, Università di Bologna ed Ente Parco del Delta del Po.
        Nella sua forma di fiore a cinque petali e con la riqualificazione anche di un piccolo macero attiguo, il Giardino dei Sensi è stato progettato come uno spazio verde sensoriale e bioenergetico creando così un luogo dove poter fruire dell’aromaterapia (giardino dell’olfatto), della cromoterapia attraverso i vivaci colori di fiori e piante (giardino della vista), o dove sperimentare il contatto epidermico (giardino del tatto) o verificare il sapore delle piante aromatiche nel giardino del gusto e potersi anche rilassare al suono che le fronde degli alberi o le foglie di erbe e arbusti producono mosse dal vento (giardino dell’udito).
        Attraverso un ampio percorso che si snoda in corrispondenza di ogni petalo, il Giardino ospita piante scelte in particolare per stimolare i cinque sensi, rendendo fruibile ogni area del giardino, anche a persone con scarsa mobilità. 
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte