NIENTE CEDIMENTI, MA SOLO UN CONTROLLO PER L’ARCO D’AUGUSTO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Si tratterebbe invece di uno dei controlli periodici sul monumento che, nelle prossime settimane sarà oggetto, come già programmato di un intervento di ripristino concordato con la soprintendenza.
    Questa mattina nel corso della trasmissione Tempo Reale (Radio Icaro – IcaroTv) per chiarire la situazione è intervenuto PierLuigi Foschi, direttore del museo riminese.

    “L’intervento che facemmo una quindicina d’anni fa – ha spiegato Foschi – fu piuttosto radicale. Le iniezioni consolidanti fatte alle strutture portanti dovrebbero garantirne la stabilità per parecchio tempo. Quella che stiamo periodicamente controllando è la superficie esterna, più soggetta anche alle condizioni climatiche, che, come le mani, ha bisogno di nutrimento per non screpolarsi.”
    “Ieri durante il sopralluogo – ha raccontato il direttore del Museo – ho accuratamente controllato tutta la superficie e in alcuni casi c’era il rischio di qualche piccolo distacco. Così ho direttamente staccato i pezzi con le mani e li ho riposti in una busta. Quando avremo concordato l’intervento di ripristino con la soprintendenza ogni pezzo sarà rimesso al suo posto”.

    “Volevo comunque tranquillizzare tutti, – ha concluso Foschi – l’Arco d’Augusto gode buona salute”.

    Newsrimini.it