Oggi l’udienza di appello del caso Mose2 a San Marino. Alla sbarra gli imputati Baita, Minutillo e Colombelli

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Siamo arrivati all’appello del procedimento denominato Mose2 che vede come imputati l’ex segretaria dell’ex governatore del Veneto Giancarlo Galan, Claudia Minutillo, l’ex presidente della Mantovani Piergiorgio Baita e William Colombelli, ex Console di San Marino in Veneto e titolare della Bmc Broker srl. Quest’ultimo, difeso dall’avv. Filippo Cocco del foro di Rimini, è l’unico presente tra gli imputati.

I tre sono stati condannati in primo grado a 2 anni e 6 mesi e a 2 anni e 3 mesi di interdizione per associazione a delinquere, tale reato è quello sopravvissuto dal primo grado dato che altri tre capi di imputazione (fatture false, false dichiarazioni e appropriazione indebita tranne che per Colombelli) sono stati dichiarati dal Commissario della Legge, giudice di primo grado, Roberto Battaglino prescritti. Non punibile, relativamente all’accusa di riciclaggio e sempre in primo grado, l’ex Console sammarinese William Colombelli. Sempre in primo grado sono stati confiscati 550.000 euro ed ordinato agli imputati il pagamento delle spese processuali. Sempre in primo grado, infine, erano state rigettate le richieste di risarcimento danni della parte civile.

Dalle ore 9.30 è iniziato il processo di appello, giudice di appello Prof. Francesco Caprioli

 

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com