San Marino alla Conferenza dei Ministri della Coesione Sociale del Consiglio d'Europa

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Giovedì 26 e venerdì 27 febbraio 2009 si svolge a Mosca la Prima Conferenza dei Ministri della Coesione Sociale del Consiglio d’Europa. Alla presenza del Segretario Generale del Consiglio d’Europa, Terry Davis e dei Ministri europei con la delega alla Coesione Sociale, il Presidente del Consiglio Vladimir Putin ha aperto i lavori della Conferenza che si concluderanno venerdì 27 febbraio. Gabriele Raschi, Coordinatore del Dipartimento Sanità e Sicurezza Sociale, e Riccardo Venturini, membro del Comitato Direttivo della Coesione Sociale, sono intervenuti per sostenere, insieme ai rappresentanti dei 47 Paesi membri, il nuovo ruolo del Consiglio d’Europa in questo ambito e in particolare con le finalità di:

     
    – Riconoscere che la coesione sociale è uno degli obiettivi fondamentali  del Consiglio d’Europa in materia di diritti dell’uomo, di democrazia e di stato di diritto

    – Riesaminare la Strategia della coesione sociale ridefinita alla luce del rapporto della Task Force di Esperti, riconoscendo i problemi conseguenti alla crisi economica mondiale in corso

    – Elaborare di conseguenza un Piano di Azione del Consiglio d’Europa nel settore della Coesione Sociale, continuando le attività in corso e nel rispetto delle risorse a disposizione nel bilancio

    – Incaricare il Comitato Europeo della Coesione Sociale (CDCS) di questo compito, in coperazione con gli altri organi competenti del Consiglio d’Europa e di sottomettere con regolarità un rapporto sullo stato delle cose al Comitato dei Ministri

    – Intensificare la cooperazione con l’Unione Europea, gli organi pertinenti delle Nazioni Unite e le altre istituzioni internazionali che lavorano in questo settore al fine di ottimizzare gli sforzi e di creare delle sinergie.

     

    Comunicato Stampa