San Marino. Campionato: il derby di Serravalle per un posto play-off

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Siamo appena al giro di boa e benché l’equilibrio regnante nel Q2 alle spalle del Tre Penne faccia ragionevolmente pensare ad un arrivo in volata per determinare la seconda forza del raggruppamento (che accederebbe quale ottava in graduatoria in post season), la stracittadina di Serravalle promette di risultare determinante nella corsa ai play-off. Traguardo cui – classifica alla mano – anche il Faetano (che nel week-end osserva il turno di riposo) può legittimamente pensare di concorrere. Detto che i giochi non sono certo finiti per Cailungo e – con possibilità minori – San Giovanni; mentre la Virtus, con 10 punti di ritardo dal terzo posto e cinque giornate davanti, può dirsi estromessa.

 

Juvenes-Dogana-Cosmos si gioca a Domagnano, alle ore 15:00 di domenica, e rappresenta certamente la sfida più intrigante di quelle proposte nei posticipi: fortemente rivoluzionata dal mercato invernale, la formazione di Mancini dovrà fare a meno di Manzaroli – espulso nella sfida pareggiata col Cailungo (2-2) settimana scorsa –; i problemi di formazione, sponda gialloverde, sono rappresentati da qualche defezione di troppo cui Crescentini cercherà di porre rimedio in vista di questo incontro di capitale importanza e nel quale si augura possa sbloccarsi un attacco che segna in media un gol ogni due partite.

 

Medesimo discorso per il San Giovanni che, sempre domenica (ore 15:00), incrocia al Virtus a Montecchio: gli uomini di Uraldi, salito in corsa sul treno rossonero, non possono sbagliare. I tre punti sono una condizione indispensabile per alimentare le speranze di avvicinarsi alla soglia play-off; in primis per approfittare di un risultato potenzialmente utile nel derby di Serravalle, poi in considerazione del fatto che il Cailungo è atteso da un incontro a dir poco complesso. Per i rossoverdi è in arrivo l’esame Tre Penne (Fiorentino, ore 15:00): i biancoazzurri di Città non hanno conosciuto alternativa alla vittoria in questo Q2 che stanno conducendo – come da aspettative – da veri e propri cannibali. Con otto punti di vantaggio sul terzo posto, Gai e compagni puntano a chiudere quanto prima il discorso qualificazione alla post season – sempre più vicina per i ragazzi di Ceci –.

 

Venendo agli anticipi, spicca per interesse l’incontro calendarizzato domani pomeriggio (ore 15:00) ad Acquaviva, dove si sfideranno La Fiorita e Folgore. Le due formazioni arrivate a giocarsi il titolo lo scorso anno, in una finale molto equilibrata e decisa da un traversone deviato di Marco Gasperoni, si ritrovano dopo il 2-1 della sfida d’andata; in quell’occasione si impose di misura ancora La Fiorita, ribaltando il vantaggio di Badalassi con gli acuti di Chiurato e Rinaldi. Per Lasagni e Mularoni la grana di dover sostituire due punti fermi del proprio scacchiere tattico: Sartori l’uno, Mezzadri l’altro. Entrambi sono stati fermati per una giornata dal giudice sportivo.

 

Che ha usato la mano pesante per punire la condotta violenta di Nicolas Leonel Castro, esordiente con espulsione nel Tre Fiori settimana scorsa. Nell’incontro con La Fiorita, il centrocampista ha colpito un avversario incorrendo nella maxi squalifica di 4 giornate: rientrerà a marzo con la Folgore, quando Cecchetti si augura di aver già chiuso il discorso play-off, tornato invece in piena discussione. Tolti i campioni in carica di Montegiardino, che stanno facendo corsa solitaria, al momento sei formazioni sono racchiuse in appena quattro punti e concorrono per sei piazze valevoli per la post season: un equilibrio sottile che potrebbe giovare anche ad un Domagnano a secco di vittorie nel girone d’andata, ma distante 5 punti dal sesto posto. Occupato oggi in coabitazione da Murata e Pennarossa: i ragazzi di Guerra incrociano proprio il Tre Fiori (Montecchio, ore 15:00), secondo della classe, mentre i bianconeri – privi degli squalificati Diedhiou ed Albani – se la vedranno proprio col Domagnano (Fiorentino, ore 15:00), in quella che assomiglia ad un’ultima spiaggia.

 

Chiude il palinsesto del sabato la sfida di Domagnano (ore 15:00) tra Fiorentino e Libertas, le prime inseguitrici del Tre Fiori – ad oggi occupante la piazza d’onore –. Equilibratissimi i rossoblu, che hanno massimizzato le nove 9 segnate in 7 partite grazie ad una difesa capace di concederne appena 7 – un dato considerevole vista la qualità del raggruppamento e del fatto che solo La Fiorita è riuscita a fare meglio nel Q1 –. Sta invece risalendo la china la Libertas, rinforzatasi a gennaio ed in cerca dei giusti meccanismi che possano fare dei granata una seria contendente al titolo.

 

Questo il programma completo della 8. giornata della Seconda Fase di Campionato Sammarinese:

 

SQUADRA SQUADRA QUATERNA ARBITRALE DATA ORA LUOGO
La Fiorita Folgore Avoni (Ercolani, Nuzzo) – Mei 09/02 15:00 Acquaviva
Fiorentino Libertas Albani (Ilie, Mineo) – Ascari 09/02 15:00 Domagnano
Tre Fiori Pennarossa Ceccarelli (Zanotti, Baruti) – Piccoli 09/02 15:00 Montecchio
Murata Domagnano Scarpino (A. Guidi, Zaghini) – Ucini 09/02 15:00 Fiorentino
Juvenes-Dogana Cosmos Cenci (Gallo, Clementi) – Tura 10/02 15:00 Domagnano
Tre Penne Cailungo Delvecchio (Cristiano, Depaoli) – Bianchini 10/02 15:00 Fiorentino
San Giovanni Virtus Zani (Giorgini, Bisceglia) – Notarpietro 10/02 15:00 Montecchio
Turno di riposo: Faetano  

 

 

FSGC | Ufficio Stampa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com