San Marino. Dopo gli esiti della Commissione ci aspettavamo una sequela di arresti, invece il Tribunale mi indaga su denuncia clamorosamente pretestuosa di Marino Grandoni … di Marco Severini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Lo riconosco. Ho molti difetti, al pari di tutti, ma anche qualche pregio, e tra questi ultimi anche lo ”sbuzzo” che in dialetto locale vuol dire annusare, capire in anticipo l’aria che tira. Arrivarci prima degli altri.

    E l’aria che tira non è buona, anzi puzza di tanfo. Di olezzo.

    Vedere nuovamente agli inquirenti quelle che io considero, a ragion veduta, il braccio armato di Alberto Buriani cioè il Commissario della Legge Laura Di Bona, già pregiudicata (!!!) e contestata ampiamente, ed Antonella Volpinari denunciata dal sottoscritto per aver archiviato in 15-20 giorni la mia denuncia contro le affermazioni false di Buriani contro di me quando in un procedimento analogo lo stesso è stato rinviato a giudizio per gli stessi fatti dal Commissario Simon Luca Morsiani, mi fa veramente specie.

    Sapere che la Di Bona, pregiudicata da Macerata, si prenderà il procedimento Titoli mi fa un po’ sorridere ….amaramente, anche perchè è la stessa che è stata messa dall’ex dirigente Guzzetta ad affiancare Morsiani in quel procedimento con lo scopo di narcotizzarlo e calmierare i suoi effetti contro la cricca di Grandoni & co. (che mi denunci pure se non è vero ndr). Missione ampiamente riuscita dato che lo stesso procedimento è ancora in fase istruttoria con il rischio, voluto?, di prescrizione. Ricordiamoci che il procedimento Titoli ha contribuito in maniera sostanziale a far cadere il governo Adesso.sm e non è un processo qualunque.

    Rideranno bellamente Grandoni, Guidi, Buriani e compagnia bella magari in barca in qualche isola esotica come usano fare e come sono stati ripresi dalla foto trovata nel computer di Guidi e acclusa alla relazione d’inchiesta su Banca Cis. Tanto a loro, dopo aver fatto quello che è emerso dalla relazione, non succederà nulla. Scommettete?

    Già la Relazione! Carta straccia vedendo gli esiti di quanto ha fatto il tribunale. NON SI HA NOTIZIA CHE ABBIA FATTO QUALCOSA. Grande tribunale che indaga il sottoscritto per una denuncia clamorosamente pretestuosa di Marino Grandoni e lascia in libertà coloro che ci hanno rubato quasi 500 milioni, e come dice l’amico Enrico Lazzari, aver creato nel paese una simil P2 sammarinese.

    Il reato ascrittomi? Ah si aver fatto troppi articoli su Marino Grandoni. Fa ridere solamente a dirlo.

    Complimenti.

    In un altro paese sarebbero scattati una sequela di arresti dopo le rivelazioni scottanti e vergognose della Commissione d’Indagine su Banca Cis. Ma qui cosa succede? Niente! Indagano colui, cioè il sottoscritto, che piu’ di altri ha contribuito a scoperchiare lo schifo ed il putrido che c’è in questo paese. Questo è il premio, e ringrazio sentitamente.

    Complimenti, denunciatemi ancora …. tanto c’è la Di Bona e la Volpinari ad indagarmi e a fare i rinvii a giudizio anche se ricusate, come già avvenuto. Ma io continuerò a scrivere! Oste se continuerò piu’ determinato di prima.

    Questa è giustizia?

     

    Marco Severini – direttore del Giornalesm

    Marco Severini e Marino Grandoni