San Marino. FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI GIOVANI SAPERISMIAF PROJECT – SAN MARINO  

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Torna dal 02 al 04 agosto 2019 il Festival Internazionale dei Giovani Saperi della Repubblica di San Marino – SMIAF PROJECT, che porterà per le vie del Centro Storico Medievale oltre 20 compagnie internazionali di teatro, musica, circo contemporaneo, danza, clownerie, sport e discipline all’aria aperta.

Grande attenzione verrà riposta sul fil rouge di questa 12^ edizione: “Senza Cultura un Paese Muore”. Lo SMIAF, attraverso un MANIFESTO condiviso dai suoi organizzatori e volontari, vuole invitare la cittadinanza, le associazioni e le istituzioni di San Marino a riflettere sulla mancanza di politiche, progetti e investimenti culturali di ampio respiro, pensati per valorizzare i giovani e favorire la creatività e l’apertura al mondo, ricercando un dialogo interculturale contemporaneo.  

All’insegna delle relazioni glocali, fra cultura territoriale e mondo globale, lo SMIAF propone da oltre dieci anni una selezione di performance artistiche provenienti da oltre 50 paesi al mondo. Dal Campo Bruno Reffi alla Porta del Paese, passando per le storiche Piazze della Libertà, Garibaldi e Titano e la bella novità di quest’anno, la Galleria Nazionale d’Arte Contemporanea di San Marino: la 12^ edizione sarà un lungo e affascinante viaggio, tra concerti, mostre, spettacoli e installazioni, studiate per coinvolgere tutti e cinque i sensi.

 

L’attesa in particolare riguarderà due dei grandi eventi che animeranno i 3 giorni di Festival di quest’anno:

  1. venerdì 2 agosto, alle ore 18 (subito dopo la prima replica degli spettacoli), lo SMIAF sospenderà in segno di protesta la sua programmazione per circa 2 ore, invitando tutti i presenti a partecipare al TALK che si terrà presso gli edifici della Galleria Nazionale d’Arte Contemporanea. “Senza Cultura un paese muore” questo l’argomento al centro della tavola rotonda, in cui interverranno operatori culturali e artisti, tra cui 5 rappresentanti per la Repubblica di San Marino alle Biennali di Venezia di questi ultimi anni. La programmazione riprenderà alle ore 20, con oltre 15 spettacoli e l’atteso concerto serale dei BE FOREST., gruppo pesarese molto noto nella scena indipendente italiana e straniera, sul palco del Campo Bruno Reffi per presentare il loro terzo album “Knocturne”.
  2. sabato 3 agosto, alle ore 18, lo SMIAF si trasformerà in EXTREME, abbracciando la disciplina del Highline – funambolismo contemporaneo – per una adrenalinica attraversata lunga oltre 300 metri, tra le due torri medievali Guaita e Cesta. Questa l’impresa proposta dai 3 membri del Collettivo Burdèline, già grandi protagonisti dell’edizione dello scorso anno.

CIRCO CONTEMPORANEO, TEATRO DI STRADA, INSTALLAZIONI

Ma veniamo al ricco programma nelle Piazze. Tra attesi e piacevoli ritorni, esordi e anteprime internazionali, la rassegna potrà contare di un considerevole contributo artistico, che mai come questo spazierà tra le innumerevoli discipline care al mondo circense e teatrale. Ad iniziare da Estupida Compañia, duo di fachirismo comico argentino, a Luther Bangert e Cole Highnam, direttamente da New York per presentare a San Marino il loro spettacolo di teatro fisico. E poi la carica del sud-america, garantita dalle performance acrobatiche di Eya Y Compañia o degli Apariciones Producciones Artísticas, oltre che dalle evoluzioni dei diabli di Brunitus.

Nelle piazze non mancherà la musica: cantautoriale, come quella proposta da Gastòn o ripercorrendo ritmi orientali, insieme ai Gypsy Cats. Completano la proposta i REDS, tribute band dell’eclettico Neil Young.

Come detto, la 12^ edizione dello SMIAF abbraccerà tutte le discipline delle arti di strada: ed ecco le marionette di Svampy Teatro, il fuoco di Lumi, le clownerie e giocolerie di Mantreca e Simon Street Show.

Infine, a completare lo spettro artistico multidisciplinare, tante installazioni e mostre. Tra tutte, “Exercises for a Polluted Mind” progetto di Martina Conti esposto da maggio alla 58^ Biennale d’Arte di Venezia e promosso dalla Galleria Nazionale d’Arte Contemporanea della Repubblica di San Marino. Ma anche l’Università di Design di San Marino non rinuncia a

dare un suo contributo, presentando il risultato del “Self run workshop Open_collab”, svolto proprio il mese scorso negli edifici del Centro Storico.

 

COME OGNI ANNO AMPIO SPAZIO È RISERVATO ALLA MUSICA

La selezione dell’edizione 2019 è frutto delle pluriennali collaborazioni che lo SMIAF coltiva con etichette discografiche ormai celebri a livello nazionale e con lo storico contributo dell’Arezzo Wave Love Festival, network prezioso solidificato negli anni per ammirare i nuovi talenti della scena italiana. Dei diversi gruppi in programma segnaliamo:

  • Universal Sex Arena, in scena sul palco del Campo Bruno Reffi sabato 3 agosto, una band fondata sulla performance live nella sua componente più fisica, meccanica, urgente. “Durante i concerti, dobbiamo scambiare la nostra energia con le altre persone presenti: a nostra disposizione ci sono la nostra musica ed il nostro corpo. Ogni nostro spettacolo rappresenta qualcosa che potrebbe non ripetersi. I concerti sono muscolari, positivi, intensi: spesso non calcolabili a priori.” Dal momento della formazione, Universal Sex Arena si basa sul songwriting di Voiture Tempo (voce), proponendo quelle sonorità rock anni 90’ che sempre meno vedono protagonisti italiani sulla scena.

 

  • Ponzio Pilates, eccentrico gruppo composta da 6 elementi e proveniente da Rimini, mix di elettronica, progressive e musica psichedelica. Dopo aver partecipato al prestigioso Glastonbury Festival, porteranno a San Marino la sera del 4 agosto il loro originale ritmo, vivace ed energico, pronti a farvi ballare.

 

  • Red Old Bycycle, formazione sempre riminese, ma con orizzonti musicali che guardano ai Caraibi. Nel corso degli anni la band ha sviluppato il proprio sound anche grazie a numerosi concerti dal vivo (circa 150) in cui vengono proposti brani della tradizione cubana e calypso, riarrangiati in uno stile personale unito a una grande interazione con il pubblico. Anche loro, animeranno la domenica sera al Campo Bruno Reffi.

 

  • Impossibile poi non citare i vincitori regionali di Arezzo Wave Festival, in ricca formazione anche quest’anno, partendo dal venerdì con So Beast, sabato con i Nijhida e domenica con i Completano l’offerta serale di musica live Last Man on Earth e NOVA.

 

  • Infine, ricordiamo sempre che lo SMIAF è una festa, e come tutte le feste che si rispettano, non mancherà la musica fino a tarda notte. Ed ecco i Dj-Set Techno, Reggae, Ska, Rock e Musica Popolare di ScalOnMars, Paolino e Manu.

 

BENESSERE E RELAX

 

Non c’è divertimento senza cura del corpo e dello spirito: per ritrovare un po’ di calma e relax durante il Festival, abbiamo predisposto, in collaborazione con l’Associazione Yoga Sun, un’intera area dedicata alle attività del benessere.

Yoga, shiatsu, creazione di mandala, ipnosi, massaggi, costellazioni, tribal dance, danza orientale e ginnastica dolce: un programma davvero ricco e per tutti i gusti, in una delle cornici più affascinanti e apprezzate del Centro Storico, gli Orti Borghesi!

Tutti i giorni, a partire dalle ore 16.

MERCATINI, STREET FOOD E SERVIZI

Lo SMIAF non è solo shows: ogni anno un ampio spazio è dedicato all’artigianato artistico, che conta sempre 20 espositori ed artigiani, nell’area del Campo Bruno Reffi. Un bazar affascinante e ricco di curiosità in arrivo da tutta Italia.

Allo SMIAF amiamo inoltre il cibo e le ricche offerte enogastronomiche: come ogni anno sarà fornita un’accurata selezione di sfiziosi e originali cibi da strada, il tutto accompagnato da ottima birra e una ricca scelta di vini.

Durante il Festival consigliamo ai partecipanti di usufruire dei grandi parcheggi per auto presenti a San Marino, ricordando sempre l’area sosta per camper e per il free camping posta a 2 minuti di macchina – 10 a piedi – dal Festival, dotata di bagni/docce.

ATTIVITÀ E SPAZI PER BAMBINI

Lo SMIAF è a misura di bambini e famiglie, molti degli spettacoli in programma sono adatti a tutte le età. Inoltre il Festival riserva ai più piccoli spazi dedicati al gioco, al relax e alla sperimentazione dell’arte.

I NUMERI DELLO SMIAF

Dopo anni e con molta fatica, crediamo nella forza del nostro network costruito con passione e competenza per rilanciare un turismo ed una diplomazia culturali, fatti di qualità e lungimiranza, grazie al coinvolgimento attivo di artisti professionisti e giovanissimi. Lo Smiaf è sempre stato convinto che anche San Marino dovrebbe offrire le stesse opportunità ai giovani del territorio per partecipare ai festival d’Europa: di questo, e di molto altro, si parlerà durante il TALK di venerdì 2 agosto.

Vogliamo quindi ringraziare ufficialmente chi, anche quest’anno, ha creduto in noi:

Brand Gioielli – Radio San Marino – Birra Amarcord – L’Antincendio Sammarinese Srl – New Era Cooperativa – Palace Hotel San Marino – SUMS Società Unione Mutuo Soccorso – SIT Group – Gattei Impianti – Banca Carisp della Repubblica di San Marino – Ente Cassa Fondazione Banca di San Marino- San Marino IDesign Hotel – Hotel Joli San Marino

Lo SMIAF è inoltre sostenuto dalla Segreteria di Stato al Territorio e Turismo, alla Segreteria di Stato per gli Affari Interni, la Segreteria di Stato Industria, Artigianato e Commercio, oltre che dagli Istituti Culturali della Repubblica di San Marino.

Fondamentale è l’apporto e il patrocinio della Giunta di Castello di San Marino Città e, da quest’anno, il contributo di tutte e 8 le Giunte di Castello che compongono il territorio sammarinese.

I risultati ottenuti sarebbero stati impossibili senza chi ogni giorno crede nel messaggio che vuole trasmettere questo Festival. Stiamo parlando di oltre 1000 spettacoli e performance, 200 compagnie internazionali, 1 milione di euro di indotto, diretto ed indiretto, fra partecipanti, artisti alloggiati in Repubblica in questi anni, servizi ed imprese locali attivate per il Festival.

 

RINGRAZIAMENTI SPECIALI

Lo Staff dello SMIAF tiene inoltre a ringraziare tutti gli artisti (oltre 1000 application da più di 60 paesi) che hanno inviato la loro candidatura per la nostra rassegna, segno di un Festival ormai noto al network internazionale delle Arti Performative, in cui gli artisti, pur di partecipare, scelgono di ridursi il cachet o addirittura accontentarsi di partecipare in qualità di OFF (con il solo ricavato del cappello dei loro spettacoli come pagamento).

Particolarmente in questa edizione, la voglia degli Artisti di essere protagonisti del Festival pur sapendo che non avremmo potuto garantire il compenso più giusto, ci ha particolarmente commosso.

Grazie infine ai volontari, la vera e unica benzina con cui lo SMIAF è riuscito a diventare il Festival più longevo della Repubblica di San Marino. Ogni anno più di 30 giovani sammarinesi scelgono spontaneamente di prestare il loro tempo in forma gratuita per rendere possibile la rassegna, arricchendola e curandola in ogni suo dettaglio.

 

ORARI:

– venerdì 02 agosto, sabato 03 agosto e domenica 04 agosto dalle ore 16 alle 00.30

– Tutti i giorni al Campo Bruno Reffi, la kermesse continua fino alle ore 03.00 di notte

 

INGRESSO GRATUITO

 

PER DORMIRE:

-Free Camping Zone presso Area Ex Tiro a Volo di San Marino ( Via del Serrone, 65 – Murata)

-Hotel convenzionati con il Festival: Palace Hotel San Marino, IDesign Hotel San Marino, Hotel Joli

 

 

Non rimane che invitarvi calorosamente a dare vita a questa edizione insieme a noi. Vi aspettiamo in Centro Storico!

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com