San Marino: firmata la nuova Coaching Convention 2020

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • C’è anche la Federazione Sammarinese Giuoco Calcio tra le associazioni nazionali che hanno aderito alla nuova convenzione allenatori UEFA. A distanza di 5 anni dall’emanazione della precedente versione del 2015, la revisione del più importante documento UEFA in termini di linee guida nella formazione degli allenatori ha prodotto novità alle quali tutte le Federazioni dovranno adeguarsi nei prossimi anni.

    Il Segretario Generale Luigi Zafferani ed il Presidente Marco Tura hanno firmato venerdì scorso la copia della convenzione che è stata immediatamente inoltrata agli uffici UEFA. Soddisfazione espressa da parte di tutto il Consiglio Federale della Federcalcio e del Direttore del Dipartimento di Formazione Carlo Chiarabini. “I contenuti della nuova edizione della convenzione – afferma Chiarabini – erano noti da novembre 2019, quando in occasione della Coaching Education Conference di Cipro i massimi responsabili UEFA ci avevano mostrato in anteprima le novità introdotte, frutto del percorso compiuto negli ultimi 5 anni, aderenti ad un calcio che cambia velocemente e che esprime sempre maggiori esigenze in tema di formazione della classe allenatori. A San Marino, in collaborazione con ASAC, abbiamo sviluppato programmi in grado di dare risposte concrete alle esigenze introdotte nella nuova convenzione e sono certo che la Federazione si farà trovare pronta a tutti gli appuntamenti”.

    Diverse le novità che dovranno essere recepite dalle Federazioni nazionali, le quali avranno la necessità di modellare, correggere ed adattare alcune abitudini. “Il compito che attende San Marino” – prosegue Chiarabini – “sarà impegnativo e stimolante e le sfide da affrontare richiederanno uno sforzo notevole. Partendo dal lavoro costruito in passato dal prof. Emilio Cecchini, al quale va il nostro ringraziamento, abbiamo proseguito il percorso con grande determinazione, consolidando i rapporti con la UEFA e le altre associazioni affiliate, mostrando come anche una piccola Federazione può essere in grado di produrre idee e progetti di valore. Oggi ci troviamo nella condizione di guardare al futuro con marcato ottimismo e credo fortemente che la nostra capacità di formare ed aggiornare i tecnici nei prossimi anni, possa diventare la vera chiave di successo per migliorare l’intero sistema calcio sammarinese”.

    In programma per la prossima settimana, rimanendo in tema, la ripresa del corso UEFA B Futsal, interrotto il 10 marzo scorso a causa dell’emergenza sanitaria. Una buona notizia ed un passo in avanti, con le dovute accortezze, verso il graduale ritorno alla normalità.

    pastedGraphic.png

    FSGC | Ufficio Stampa