San Marino. Polo della Moda. Intervista al Dott. Roberto Marelli, Dea Real Estate: ”Se qui non sarà possibile farlo, lo faremo in Italia ma qui vicino”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

roberto MarelliRoberto Marelli, Dea Real Estate che è uno degli Advisor al Gruppo Borletti  e che sta aiutando a far partire il progetto, uno dei 24 che ha costruito in giro per il mondo. Dea è il consulente che sta sviluppando il progetto insieme al Gruppo Borletti che è il promotore che mette le risorse. Luca De Ambrosis è il titolare della Dea ed ha sviluppato i principali outlet in Italia.

Buon giorno Dott. Marelli, la ringrazio innanzitutto per questa intervista e subito le faccio una domanda a bruciapelo! Grande investimento e motivazione da parte vostra, ma è rimasto sorpreso che una forza politica e parte della popolazione ha pensato di indire un referendum contro la vostra iniziativa?

Buon giorno, no. Capita sovente. Vuoi perchè il progetto non viene spiegato in maniera adeguata, vuoi perchè sono progetti importanti su dei territori inurbati….

E’ capitato anche a Serravalle Scrivia? E ora?

Si è capitato anche a Serravalle, ora siamo alla fase 6 – e se non sbaglio – è l’outlet più grande d’Europa ed attira 7 milioni di turisti-clienti all’anno. Ed una buona parte stranieri, quindi non solo milanesi, torinesi o genovesi che sono il bacino di attrazione e Serravalle, che era un paese del quale si conosceva solo il nome dell’uscita dell’autostrada Milano-Genova, ora è un polo di attrazione di Lombardia, Liguria e Piemonte. Sono nati intorno all’outlet attività commerciali, ristoranti, alberghi e altre zone di divertimento. 

Quante persone occupa?

Serravalle ha più di 1.000 dipendenti dei vari negozi.

E con l’ìndotto?

Difficile dirlo ma qualche migliaio 

Gli stessi negozi che ci saranno a Serravalle, verranno anche qui?

Una parte dei marchi si. Quelli con cui stiamo parlando verranno anche qui.

Avete già riempito tutto?

No, come funziona. A parte il referendum che potrebbe bloccare il progetto …

Se dovesse bloccarlo lo rifarete nuovamente a San Marino?

No, non lo so …

L’intenzione quale sarebbe?

L’intenzione è di farlo! Probabilmente vedremo qualche area qui attorno in Italia. Diciamo questa area della Riviera non ci sono progetti di questo genere e quindi sono dei bacini di utenza importanti. Quindi probabilmente si guarderà qua attorno in altre aree. Bisognerà trovare l’area giusta, ma il bacino è talmente importante che per noi è un’ottima opportunità farlo da queste parti.

—- FINE PRIMA PARTE ——–

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com