San Marino. Referendum Polo del Lusso. LABDEM: “Vogliamo il Polo della Moda e voteremo NO”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Schermata 2016-05-11 alle 21.25.22A pochi giorni di distanza dalla celebrazione di una importante consultazione referendaria, Laboratorio Democratico intende manifestare pubblicamente la propria posizione contraria rispetto al quesito con cui si chiede l’abrogazione della variante di piano regolatore relativa all’area di Rovereta sulla quale dovrebbe essere realizzato il Polo della Moda.

E’ un “NO” che viene espresso con convinzione, in quanto frutto di una riflessione attenta e approfondita che parte dalle notevoli ripercussioni negative per la Repubblica di San Marino nel caso ci fosse una vittoria del “SI”.

Dopo oltre sette anni di estenuante recessione economica che ha determinato la perdita di oltre trentacinque punti percentuali di prodotto interno lordo e l’incenerimento di oltre duemila posti di lavoro, finalmente c’è un gruppo imprenditoriale di livello internazionale interessato ad investire a San Marino con un progetto estremamente solido e concreto in grado di muovere importanti risorse finanziarie, di offrire opportunità di lavoro per le numerose piccole e medie imprese del settore edile, di creare alcune centinaia di posti di lavoro per i molti sammarinesi che oggi si trovano senza una occupazione e di generare consistenti entrate tributarie per le casse dello Stato.

Tutto ciò verrebbe cancellato dall’eventuale vittoria del “SI”, con l’ulteriore aggravante che la medesima iniziativa imprenditoriale vedrebbe la luce, con ogni probabilità, soltanto a qualche chilometro di distanza dai nostri confini, come peraltro accaduto in altre circostanze nel passato più o meno recente.

Il referendum sul Polo della Moda rappresenta una prova per misurare l’effettivo grado di capacità del nostro Paese di orientarsi verso un nuovo modello di sviluppo che sia nelle condizioni di incentivare l’insediamento di investimenti esteri e di progetti imprenditoriali di livello internazionale.

Con la vittoria del “SI” e con la conseguente impossibilità di realizzare il Polo della Moda ci sarebbe una ricaduta negativa in termini di immagine e di reputazione che, per diverso tempo, renderebbe la Repubblica di San Marino meta inappetibile per investitori e imprenditori che sono alla ricerca di sistemi economici la cui competitività deve fondarsi in via preventiva sulla qualità della protezione degli investimenti e sulla garanzia della certezza delle regole.

Sono queste le ragioni per cui Laboratorio Democratico ha deciso di schierarsi per il “NO” e invita la cittadinanza a fare altrettanto.

San Marino, lì  11 maggio 2016

Laboratorio Democratico

L’Ufficio Stampa

labdem.rsm@gmail.com

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com