San Marino. Tre dirigenti sammarinesi al Seminario sulla leadership al femminile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Incentivare la presenza delle donne a livello dirigenziale nello sport: è questo lo scopo del seminario sulla leadership femminile organizzato dalla Scuola dello Sport del CONI, presso il Comitato Regionale CONI Campiania, a Napoli, andato in scena nella giornata di oggi. Un’iniziativa di orientamento e formazione, con l’intento di stimolare la presenza femminile nei ruoli decisionali, alla quale hanno partecipato anche tre rappresentanti dello sport biancazzurro: Cristina Carattoni, segretario generale della Federazione Sammarinese Atletica, Irene Canini, membro del consiglio direttivo della FederGinnastica, ed Erica Gasperoni della Federazione Ippica Sammarinese.

Un’intensa giornata di lavori, che dopo i saluti del vice presidente del CONI Alessandra Sensini, del Direttore della Scuola dello Sport Rossana Ciuffetti, del presidente del Comitato Regionale CONI Campania Sergio Roncelli e della Direttrice delle Relazioni Istituzionale delle Universiadi 2019, Anna Paola Voto, ha visto l’intervento di Umberto Trulli, consulente e formatore della Scuola dello Sport, sul miglioramento delle competenze emotive per competere. Si sono poi susseguite le tre interessanti testimonianze dell’ex sciatrice e pluricampionessa olimpica, nonché membro onorario del CIO, Manuele Di Centa, di una rappresentanza tutta al femminile del Magnolia Basket di Campobasso e della rappresentante dei tecnici nella Giunta CONI Valentina Turisini.

Dopo un nuovo intervento di Umberto Trulli, altre due testimonianze, questa volta al maschile, quelle di Ciro Ferrara e de pugile Clemente Russo.

Un’occasione preziosa per le tre rappresentanti dello sport sammarinese, vista di buon occhio dal Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese. Quello di un maggior coinvolgimento delle donne all’interno degli organi dirigenziali sportivi, infatti, è un tema particolarmente caro al presidente del CONS Gian Primo Giardi, che lo ha citato tra gli obiettivi da raggiungere anche in occasione di Sportinsieme Awards.

“Da parte nostra – raccontano Cristina Carattoni, Irene Canini ed Erica Gasperoni al termine dei lavori – auspichiamo sempre che la presenza delle donne nel mondo sportivo possa aumentare, fino a raggiungere la parità con il numero maschile. Ma è anche vero che la nostra realtà sammarinese, comparata a quella italiana ed internazionale, dove le percentuali di donne nei ruoli dirigenziali è bassissima, è piuttosto felice. Questo, però, non significa che dobbiamo accontentarci”.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com