San Marino. Un Comitato Tecnico per mascherine e DPI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • di Alessandro Carli

     

    Le persone hanno imparato a conoscerle da qualche mese. Certo, non erano così “sconosciute” – venivano e vengono utilizzate soprattutto dai chirurghi – ma da marzo in poi, quindi dall’arrivo del Covid-19, sono diventate piuttosto familiari. Parliamo delle mascherine e dei dispositivi di protezione individuale che, vista l’emergenza in corso, non sempre sono così facilmente reperibili. Per questo motivo l’Ufficio Attività Economiche ha comunicato, attraverso una circolare che, “come disposto da Delibera del Congresso di Stato n.10 del 14 aprile 2020”, è stato istituito il Comitato Tecnico per la riconversione e produzione di DPI.

    Il Comitato Tecnico si farà carico di raccogliere le istanze e la relativa documentazione delle aziende sammarinesi che vorranno avviare o riconvertire la propria attività per la produzione di mascherine chirurgiche ad uso medico poiché, ad oggi, su questa referenza risulta l’urgenza in termini di approvvigionamento sia per il sistema sanitario pubblico che per le imprese private del territorio.

    La relazione tecnica valutativa si basa sull’analisi di tutta la documentazione che il richiedente avrà già predisposto per la richiesta al preposto ente italiano o sammarinese competente per la relativa certificazione. I pareri del Comitato Tecnico decadono in caso di eventuale non conformità dei superiori enti preposti.

    Il parere del Comitato Tecnico, solo su espressa validazione dell’Authority Sanitaria, avrà valenza sino all’ottenimento dell’autorizzazione degli enti preposti e darà all’Azienda richiedente un parere di conformità per la commercializzazione sul territorio sammarinese.

    Le aziende che hanno già ricevuto certificazione/autorizzazione dagli Enti preposti non dovranno presentare alcuna richiesta di valutazione e si intendono già autorizzati alla produzione/riconversione produttiva nel rispetto della normativa vigente.

    Alle stesse si richiede invio della suddetta certificazione/autorizzazione per opportuna conoscenza così da poter raccogliere e rendere pubblico l’elenco delle aziende che possono fornire dispositivi di protezione individuale.

    Il Comitato, nel momento in cui si ravvisi la necessità di determinare percorsi e procedure per dispositivi diversi dalle mascherine chirurgiche ad uso medico, di cui si rilevi necessità di approvvigionamento, provvederà alla determinazione della procedura e della documentazione necessaria.

     

    LA PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE

    La richiesta di valutazione di un nuovo dispositivo va indirizzata al Comitato Tecnico per il tramite dell’Ufficio Attività Economiche che ne curerà relativa istruttoria, all’indirizzo email predisposto: [email protected].

    La richiesta deve comunque essere formulata attraverso la modulistica pubblicata nella sezione MODULI del portale OPEC.

    Il Comitato Tecnico ha facoltà di richiedere integrazioni di documentazione, attestazioni e precisazioni in merito alla richiesta presentata. Al completamento della pratica, il Comitato tecnico per il tramite dell’Ufficio Attività Economiche predispone la comunicazione dell’esito al richiedente. Fixing