Sanatoria migranti, Bellanova contro Meloni: “Recuperi l’umanità…”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Botta e risposta tra Teresa Bellanova e Giorgia Meloni. Il perché dello scontro? La crisi migratoria e, nello specifico, la sanatoria degli immigrati irregolari fortissimamente voluta nei mesi scorsi dalla ministra renziana dell’Agricoltura.

    L’esponente di governo di Italia Viva, infatti, minacciò persino le dimissioni qualora la maggioranza giallorossa non avesse approvato il provvedimento, a tutela – a suo dire – dei lavoratori e braccianti agricoli (ma non solo) vittima di caporalato. I risultati non sono stati certo entusiasmanti, anzi.

    Bene, negli ultimi giorni – peraltro in tempi in cui l’immigrazione torna a essere un problema ancor più serio: d’estate, come ogni anno, gli sbarchi (“fantasma” e non) si moltiplicano – il Partito Democratico è tornato alla carica invocando un antico cavallo di battaglia, per lungo tempo accantonato, ma mai dimenticato dai dem: lo Ius Soli.

    Ecco, il capo politico di Fratelli d’Italia ha aspramente critica sia il Pd sia i giallorossi nel loro insieme per essere tornati a parlare, specialmente in questi tempi, di Ius Soli. “L’Italia al collasso tra aziende e italiani in ginocchio, continui sbarchi e immigrati che fuggono dalla quarantena (molti positivi al Covid-19)…e a cosa pensa il Pd? Allo Ius Soli…“, il primo affondo di Giorgia Meloni. Ma la fondatrice di FdI non ha risparmiato un’ulteriore frecciatina alla responsabile dell’Agricoltura, etichettando come “inutile” la sanatoria tanto voluta dalla renziana: “Non bastava l’inutile sanatoria della Bellanova, il cui unico risultato – come avevamo previsto – èstato quello di incentivare gli sbarchi, la sinistra al governo spinge affinché l’Italia diventi ufficialmente il campo profughi d’Europa”.

    Infine, a conclusione di un post pubblicato sui propri profili social, Giorgia Meloni ha così chiosato: “Faremo le barricate per fermare la furia immigrazionista e anti-italiana della sinistra e per dare alla nostra Nazione un governo che abbia come priorità l’Italia e gli italiani”.

    Le parole della numero uno di FdI non sono passate inosservate e a una manciata di ore di distanza è arrivata la piccata replica della diretta interessa, che ha invitato Giorgia Meloni a “recuperare un po’ di umanità“. Per l’esattezza, ecco la risposta della Bellanova: “La Meloni deve recuperare un po’ di umanità, perché questo è un Paese che accoglie e dobbiamo evitare di portare avanti una propaganda che porta tensioni e confusioni e soprattutto non aiuta le persone a vivere in modo civile…”.

    Finita qui? Macché. Mentre si trovava in visita a Guardia Sanframondi, Teresa Bellanova ha voluto ricnarare la dose, tirando in ballo anche Matteo Salvini: “Hanno discusso molto sulla mia emozione, ma non hanno discusso sulla forza e sulle idee che abbiamo messo in campo, perché l’Italia è un paese che sa accogliere, l’Italia è un paese che torna in Europa e dice di dover gestire insieme il flusso di migranti, che non sarà fermato dalle chiacchiere della Meloni, né di Salvini, né di altri…”. Lo scontro è servito.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte