Schumacher in campo a San Patrignano “Questi ragazzi mi danno entusiasmo”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • E’ finito a reti inviolate il match tra la Nazionale Piloti e la Rappresentativa di San Patrignano, giocato oggi pomeriggio allo stadio comunale di Coriano.

    Il più acclamato tra i campioni è stato naturalmente Michael Schumacher (sceso in campo con il numero 11), pluricampione del mondo di Formula 1 e oggi dirigente della Scuderia Ferrari.


    “Torno sempre
    con grande piacere a San Patrignano – ha dichiarato Schumi a fine partita – perché è un modello che mi piace e trovo questi ragazzi sempre fantastici, capaci di trasmettere energia ed entusiasmo”.

    “Per riuscire nella vita è necessaria una forte motivazione – ha proseguito il campione – e lo sport certamente lo è. Praticare uno sport con serietà è importante per trovare il giusto equilibrio del corpo e della mente”.


    “Il significato
    più autentico dello sport è nel piacere e nel divertimento del gioco e nell’incontro con gli altri”¸ è stato il commento di Andrea Muccioli, responsabile di San Patrignano”. “Per questo partite come quella di oggi sono importanti per i ragazzi di San Patrignano e per tutte le persone che, in questo modo, hanno l’occasione di incontrare e conoscere questa realtà”.


    Prima di scendere
    in campo Michael Schumacher si è ritagliato un po’ di tempo per visitare SP.accio, il nuovo showroom di San Patrignano dove sono presenti anche la pizzeria e la piadineria. Schumi non ha resistito alla tentazione di assaggiare una piada farcita con i formaggi e i salumi realizzati all’interno della comunità.


    Queste le formazioni
    schierate in campo al fischio d’inizio. Nazionale Piloti: Matteo Munari, Kristian Ghedina, Gabriele Tarquini, Sandro Cois, Peter Rungaldier, Manuel Poggiali, Michael Schumacher, Christian Montanari, Maro Engel, Mattia Pasini ed Emanuele Pirro. San Patrignano: Matteo Turrone, Alberto Zilio, Alessandro Guerra, Gabriele Perozzi, Matteo Navarra, Antonio Savino, Andrea Rossetto, Claudio Ceccotti, Omar Tonelli, Fabio Aragone e Francesco Moselli.