SINISTRA UNITA INTERVIENE SUL DEFICIT DI BILANCIO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Sinistra Unita assiste con crescente preoccupazione alla condotta di questa coalizione di governo che sta facendo precipitare il paese  verso  una deriva politica economico sociale senza precedenti.
    In particolare Sinistra Unita  stigmatizza le affermazioni del Segretario di Stato  alle finanze che quasi si rallegra per un deficit di bilancio che oggi potrebbe sfiorare i  50 milioni di euro anzichè   70 come precedentemente annunciato.
    Vorremmo ricordare al Segretario alle finanze che il suo compito e quello di sanare il bilancio portandolo quantomeno a pareggio  e non di assestarlo su debiti che il paese non può permettersi.
     
    Ormai è chiaro a molti cittadini che la trasparenza annunciata e la salvaguardia del bene comune nelle scelte dell’esecutivo sono solo parole da pronunciare in conferenze stampa o alle feste di partito, sul lato pratico assistiamo invece alle solite azioni clientelari che nulla hanno a che fare con una sana e corretta gestione della cosa pubblica.
    Tutto   quanto coperto da alcune “facce pulite” che appaiono sempre più come burattini in mano allo stesso manovratore.
     
    Fin dall’inizio alcuni segretari hanno tentato con espedienti bizantini di rimettere in moto speculazioni sul territorio che credevamo ormai appartenere a un  passato lontano, abbiamo visto concedere licenze nel settore delle telecomunicazioni e assicurativo con  i soliti metodi clientelari fuori dalle più elementari regole di trasparenza e contro gli enunciati  del programma di governo . Allo stesso tempo questo esecutivo lascia colpevolmente scivolare in un profondo passivo di bilancio  l’azienda dei servizi continuando a fornire sottocosto  gas ed elettricità ai soliti noti.
     
    Recentemente abbiamo dovuto assistere a quella che possiamo definire “gestione creativa” della cosa pubblica in cui l’esecutivo ha affidato la gestione di una casa di riposo  per anziani con mandato fiduciario a società coperte da anonimato , mentre concede  indennità  ed emolumenti extra nel settore della P.A contribuendo così ad aumentare quel passivo che a parole invece l’esecutivo dice di combattere .
    Vogliamo poi parlare poi delle convenzioni ad hoc stipulate nel settore sanitario, per soddisfare qualche clientela, alcune delle quale addebitate al fondo servizi sociali.
    E cosa pensare dell’incremento di 200 unità nella Pubblica Amministrazione, alla faccia del contenimento della spesa.
     
    Sinistra Unita vuole  ricordare ai cittadini che un esecutivo che indebita pesantemente lo stato, lo rende debole, e lo sottopone ai ricatti di poteri forti e poco trasparenti che già in passato in combutta con qualche politico hanno creato enormi guasti al paese e  ora scalpitano agitando una marmellata centrista il cui unico scopo politico sembra essere quello di abbattere la legge elettorale, e l’unico  ideale è l’affarismo .
    Occorre evitare che con la scusa di fare cassa questo governo ,cominci a svendere  terreni e proprietà pubbliche . Vorremmo evitare che ancora una volta tutto il peso della crisi venga  sbattuto sulle fasce più deboli e sui lavoratori dipendenti , compromettendo inoltre in modo  ancora più pesante il futuro dei nostri giovani .
    La lista delle persone in mobilità si sta allungando e sta colpendo indiscriminatamente molti lavoratori sammarinesi. E il governo cosa fa’? Spende a piene mani per l’immagine del paese  e se la prende con la “sinistra” che controlla l’informazione…. siamo al ‘ridicolo’.
     
    Il Segretario alle Finanze ha tutti i mezzi a sua disposizione  per portare fin da ora il bilancio a pareggio eliminando spese folli e inutili  consulenze milionarie,indennità extra  e assunzioni clientelari nella già elefantiaca Pubblica amministrazione sammarinese.
    Se non se la sente o  non ce la fa, ne tragga le dovute conseguenze.
     
    Sinistra Unita                        San Marino 25 agosto 2009