TURISMO: SAN MARINO FA IL PIENO “DI MORDI E FUGGI”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Per evitare le polemiche degli scorsi anni il bollettino meteorologico è stato vago fino all’ultimo, la bella giornata di sole tuttavia ha garantito una buona presenza turistica a San Marino. Parcheggi pieni e centro storico brulicante fin dalle prime ore. La percezione è buona, il colpo d’occhio anche. Si tratta però, avvertono gli albergatori, del classico turismo da ‘passeggiata’; quest’anno infatti una buona fetta di strutture ricettive non ha riempito le stanze, e rispetto allo scorso anno si parla di un 30 % di prenotazioni in meno. Non resta che sperare di rifarsi nelle prossime vicine occasioni di vacanze brevi: il 25 aprile ed il 1 maggio.
    Meglio in Riviera, a quanto pare. Grazie anche ad eventi magnete come il Paganello che hanno attirato a Rimini atleti ed appassionati, le presenze sono state soddisfacenti. Per fare i conti, i bilanci, i confronti con gli anni precedenti, le differenze tra arrivi e presenze è ancora presto, ma anche in questo caso la percezione è positiva. Più che il centro storico, la voglia di estate ha spinto le persone a cercare il contatto con la sabbia. Tutti in riva in mare a passeggiare, dunque, e sotto il sole- nelle ore più calde – addirittura c’è chi ha azzardato il costume. Anche in questo caso operatori e categorie non si sbilanciano, ma se è vero che il turismo di Pasqua è la prova generale dell’estate, si andrà in scena un po’ più fiduciosi.