USL apre la nuova sede ed offre nuovi servizi ai frontalieri

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Lo scorso Sabato 16 Gennaio San Marino, attraverso l’intercessione dell’Unione Sammarinese dei Lavoratori, ha ospitato il Primo Congresso UIL dedicato al lavoro transfrontaliero.

    Un tema che coinvolge fortemente la nostra Repubblica, che annovera nella propria forza lavoro circa 6500 lavoratori che ogni giorno varcano il confine dalla vicina Italia. Numerose le autorità presenti: rappresentanti del Governo Sammarinese, esponenti di realtà sindacali estere e dei massimi organismi della UIL.

    L’Unione Sammarinese dei Lavoratori, sottolineando la rilevanza del carattere internazionale di tale evento, annuncia la possibilità di offrire in loco, presso la nuova sede in Via XXVIII Luglio, servizi ai frontalieri, che ora non dovranno più rivolgersi oltre confine per risolvere questioni legate a fisco e previdenza.

    “Le segreterie di Stato presenti – ha sottolineato infine Francesco Biordi, Segretario Generale dell’USL – ci hanno chiesto di farci carico di una nuova stagione di alleanze e collaborazioni con Roma. Noi siamo d’accordo, le alleanze sono importantissime, la logica del lavoro sta cambiando e dobbiamo guardare oltre i nostri confini“.

    La Segreteria USL