Ap e Antonella Mularoni fedeli al patto con gli elettori per un Governo forte!

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il ns. giornale, da me fondato assieme ad altri quattro professionisti, è libero e noi diamo spazio a tutti coloro che vogliono dire la loro opinione, anche se con toni coloriti, con nel caso dell’articolo che ci ha preceduto della Sig.ra Spam.

    Il sottoscritto e la redazione non sono assultamente d’accordo con quanto scritto con il ns. editorialista che esprime un suo punto di vista, legittimo, ma suo e non del giornale.sm

    Siamo invece di tutt’altro avviso. 

    Avevamo effettivamente seri dubbi sulla tenuta di Ap nel nuovo governo di ”centro-destra”, per molte motivazioni; la prima e più importante pensavamo che Alleanza Popolare, ma soprattutto il Segretario Masi fossero ingestibili in una coalizione di Governo – vedendo quanto successo negli anni e soprattutto nell’ultimo governo di sinistra-centro, e siamo stati puntalmente smentiti e questo ci fa molto piacere.

    Devo invece dire che con la venuta della Dott.ssa Antonella Mularoni, la quale assieme a tutto il Congresso ha dimostrato capacità e dedizione nel risolvere i tanti problemi venutesi a creare in questi 100 giorni, Alleanza Popolare ha compiuto una trasformazione increbile ed inaspettata ai miei e nostri occhi.

    Dal partito dell’intransigenza e del no a priori, sempre secondo noi, è diventato il partito del costruire, dell’unità della coalizione, il partito su cui poggia tutta la coalizione…ed i fatti lo stanno a testimoniare…vedasi il caso Masera e senza il minimo dubbio proposta di riforma della Pa, che ha visto la collaborazione di tutti, ma soprattutto un indubbio enorme impegno del Segretario di Stato Dott.ssa Valeria Ciavatta.  Ricordiamo a chi non è di buona memoria, che erano anni che si parlava di questa riforma ma che nessuno però aveva messo mano.

    Se fosse successa una situazione analoga a quella accaduta con il caso Masera, e se fosse successo anche qualche mese fa, Alleanza Popolare avrebbe sicuramente fatto saltare il banco.

    Ma così ora non è stato, rafforzando la mia convinzione che la trasformazione di Ap da un movimento di protesta al sistema e di duro scontro con i partiti storici ad un partito di governo è realmente compiuta.

    Una trasformazione reale e imponente, che ha fatto trasformare il partito più antipatico della Repubblica di San Marino ad un partito concreto e propositivo e talvolta anche simpatico nella persona di Mario Venturini, che sorprendendomi sempre di più l’ho visto sempre oltremodo disponibile alle ns. richieste di chiarimenti.

    Certamente la sinistra sia riformista che radicale e gli amici dei DDC la penseranno diversamente ma secondo noi del Giornale.sm le cose stanno proprio così.

    Ed è per questo che prendiamo le distanze da quanto scritto dalla ns. ecccezionale editorialista di punta la colendissima Spam, anche se lasciamo l’articolo per significare che la liberta di espressione esiste almeno nel ns. giornale; non so se ciò poteva accadere da qualche altra parte! A buon intenditore….

    Il Direttore del www.giornale.sm