Bimbo morto in cesareo a Bologna, fascicolo senza reati La madre è ancora ricoverata all’ospedale Maggiore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo ‘conoscitivo’, senza indagati né titoli di reato, sul caso del neonato morto sabato all’ospedale Maggiore: la madre, una donna di 33 anni, era stata sottoposta a un cesareo d’urgenza ed è tutt’ora ricoverata nel reparto di Terapia intensiva. Le sue condizioni sono in fase di miglioramento.

I carabinieri del Nas hanno iniziato a verificare la documentazione clinica, su disposizione della Procura. La donna era stata prima valutata dal pronto soccorso ginecologico del Maggiore, poi si era rivolta spontaneamente al pronto soccorso di Vergato e infine trasferita nuovamente in ambulanza all’ospedale bolognese. Sulla vicenda il ministro della Salute Giulia Grillo ha annunciato l’invio degli ispettori e la Regione l’istituzione di una commissione clinica esterna all’Ausl. Ansa

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com