Claudio Felici: Il Paese vuole sapere, ha diritto di sapere!

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Anche nella seduta odierna dell’Ufficio di Presidenza, ancora una volta, nonostante la preoccupazione diffusa e crescente nel Paese, nonostante gli appelli delle forze rappresentative dei lavoratori e delle imprese, nonostante la necessità allargata di conoscere i dettagli degli accordi già sottoscritti tecnicamente in materia fiscale e finanziaria che potranno cambiare in profondità la fisionomia del sistema economico sammarinese, il Governo si rifiuta testardamente di mettere a disposizione del Consiglio Grande e Generale i testi che potrebbero essere sottoscritti a breve.

     

    Nonostante i ricorrenti attacchi ingiustificati della Guardia di Finanza contro San Marino, nonostante le recenti dichiarazioni del ministro Tremonti che hanno trasformato una conferenza stampa in una requisitoria contro l’economia sammarinese e alla luce delle inconsistenti posizioni dei Segretari di Stato presenti che hanno lasciato il Paese solo, senza una difesa dignitosa delle proprie imprese e dei lavoratori, che insieme hanno il merito di avere prodotto decenni di benessere,  il Governo considera ancora prioritario mantenere la sua assurda posizione di chiusura sulla conoscenza dei testi piuttosto cercare il coinvolgimento per una difesa più forte.

     

    Il Governo considera più importante mantenere una inconcepibile ed intransigente segretezza su testi che non potranno essere cambiati, negando la conoscenza al proprio parlamento piuttosto che ricercare il più ampio e unito sostegno del Paese per fronteggiare una situazione difficile e impegnativa.

     

    A questo punto i sammarinesi si chiedono cosa conterranno quei testi, che rinunce saranno previste, che cambiamenti ci saranno imposti? Qual è la vera ragione di questa sospetta reticenza?

     

    Il Paese vuole sapere, ha diritto di sapere, e il Psd non si farà intimidire dalle arroganti posizioni del Governo e della maggioranza e continuerà a spiegare ai sammarinesi cosa sta accadendo ed i pericoli di fronte ai quali questo Governo sta mettendo San Marino.