Claudio Felici, interpellanza su Giochi

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella giornata di ieri il Consigliere Claudio Felici ha presentato alla Segreteria Istituzionale una interpellanza dal seguente contenuto:

     

    Alla luce dei contenuti del Programma di Governo in merito ai giochi della sorte: “Le forze politiche che si riconoscono nel Patto per San Marino dicono un no fermo all’apertura di casinò per i prossimi cinque anni e alla apertura di altre sale da gioco in territorio;

     

    alla luce dei contenuti del Programma Economico:

    dovrà in tempi brevi impegnarsi a:…rivedere la normativa sui giochi, tenendo conto delle nuove normative italiane, differenziando i giochi della sorte dai giochi d’azzardo che dovranno continuare ad essere vietati”;

     

    in relazione alle ventilate, ricorrenti e insistenti iniziative, all’interno del comparto dei giochi, circa l’eventualità di nuove ed ulteriori sedi delle sale da gioco della Giochi del Titano;

     

    alla luce dell’iniziale carattere di temporaneità della sede di Rovereta;

     

    interpello il Governo

     

    per conoscere:

     

    in quali tempi il Governo ritiene di presentare il nuovo testo di legge sull’attività dei giochi;

     

    la ragione del riferimento alle normative italiane e se sussistono vincoli od accordi bilaterali concordati in materia che giustifichino tale riferimento;

     

    se sia intenzione del Governo mantenere una unica sede o di prevedere l’apertura di sedi alternative;

     

    se, nel caso in cui la decisione sia quella di mantenere un’unica sede, tale scelta sarà quella di riportare i giochi nell’edificio già predisposto nei pressi del centro storico di Città, quale supporto ad una più completa offerta turistica;

     

    se sia intenzione del Governo affiancare nella futura/e sede/i alle attività del gioco anche attività di intrattenimento e di divertimento, tali da necessitare superfici di notevole ampiezza.”

     

    San Marino, 9 ottobre 2009