DELEGAZIONE GIAPPONESE OSPITE DELLA CAMERA DI COMMERCIO SAMMARINESE

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Un lavoro di preparazione di più di due mesi. Tanto ha richiesto alla Camera di Commercio di San Marino l’organizzazione dei due giorni di visita della nutrita delegazione giapponese guidata da alti diplomatici, l’Ambasciatore Hiroyasu Ando e il Console Generale Hiroshi Azuma, nonché da Hideo Kondo,  Presidente della Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia (CCIGI). E proprio i consiglieri della CCIGI hanno selezionato la nostra Repubblica quale meta per “Punto d’incontro”, un progetto realizzato in collaborazione con l’agenzia Jetro di Milano che per due volte l’anno porta la delegazione – composta oltre che dalle alte autorità diplomatiche, da importanti imprenditori nipponici tra cui i Presidenti della Mitsubishi Italia, della Japan Airline International, della Konica Minolta Italia, solo per citarne alcuni – in diverse aree d’Italia.
    Un’attenzione molto particolare quella che la delegazione ha mostrato per San Marino, per il nostro sistema statuale, legislativo, economico e commerciale. Aspetti che hanno trovato approfondimento nel corso di un incontro istituzionale con il Segretario di Stato per l’Industria Marco Arzilli, che nel suo intervento di saluto ha ricordato l’importanza dell’apertura verso l’estero per un Paese che intende avere uno sviluppo economico sano e competitivo. Di tipo più tecnico gli interventi del Presidente della Camera di Commercio, Simona Michelotti, e del Direttore Massimo Ghiotti, che hanno illustrato, dati alla mano, le caratteristiche del nostro sistema industriale e commerciale, la composizione del PIL per settore economico, le opportunità di investimento, delineando quindi un quadro dettagliato della situazione sammarinese ed esponendone le grandi potenzialità. Da parte sua, la delegazione giapponese ha rimarcato il forte interesse per la nostra Repubblica, prospettando collaborazioni su più fronti: primo fra tutti quello industriale e commerciale, ma anche su quello turistico.
    Proprio a dimostrare la ferma volontà di costruire un network di conoscenze in grado di aprire nuovi orizzonti per le imprese sammarinesi e, al tempo stesso, di offrire una migliore conoscenza delle opportunità proposte dal nostro Paese, la delegazione ha concluso la propria permanenza in Repubblica con la visita a tre importanti industrie sammarinesi, organizzata dalla Camera di Commercio di San Marino in seguito alla selezione  effettuata dalla Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia. Nella mattinata di venerdì infatti, Cams Industriale, Sipp e Colombini hanno accolto i businessmen giapponesi – accompagnati dal personale della Camera di Commercio e dal Console Leo Achilli –  nei propri stabilimenti, dando loro la possibilità di vedere da vicino cicli produttivi e le varie fasi di lavorazione che caratterizzano ogni singola attività.
    “Di fronte ad un interesse così reale e così concreto per il nostro Paese non possiamo che essere oltremodo soddisfatti – ha commentato Simona Michelotti, Presidente della Camera di Commercio – considerato quante risorse, energie ed entusiasmo stiamo investendo per creare e far conoscere all’esterno le importanti opportunità che offriamo e di cui oggi più che mai le aziende hanno bisogno per competere sui mercati”.