DOMANI SERA SBARCA AL CONCORDIA LA COMMEDIA DEL “Piccolo Teatro “Arnaldo Martelli”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sbarca finalmente a Borgo Maggiore “La Badenta”, la commedia dei record! Venerdì – ore 21 – presso il teatro Concordia.
Con 1.176 biglietti già staccati nelle prime quattro rappresentazioni, ed i presumibili che saranno venduti in occasione della replica di Borgo Maggiore, La Badenta – i tre atti comici di Stefano Palmucci rappresentati dalla Compagnia Piccolo Teatro Arnaldo Martelli – si avvia a diventare la commedia in vernacolo sammarinese più vista degli ultimi quindici anni.
E’ facile e ragionevole presumere che, con l’ultimo appuntamento di venerdì prossimo, verrano superati i 1.500 ingressi; alla fine dei conti, il 5% della popolazione (compresi bambini in età prescolare, ammaltai, infermi, non conoscitori del dialetto, ecc.) avrà visto questa commedia; un risultato eccezionale e lusinghiero che premia ulteriormente una compagnia capace e consolidata, ormai da 47 anni sulle scene dalla socialità e della cultura sammarinese.
La capacità di rinnovarsi, di proporre sempre spettacoli gradevoli e garbati, la verve e la vis comica dei consumati attori, il divertimento assicurato, il sapore schietto e nostrano dei copioni scelti, sono tra i tanti fattori vincenti di questo sempre crescente successo.
Venerdì prossimo, dunque, ultimo appuntamento stagionale, al Concordia di Borgo Maggiore alle ore 21. La prevendita partirà dalle ore 16,30 del giorno medesimo presso lo stesso Teatro.
Purtroppo domenica scorsa, in occasione delle replica al Teatro Titano di Città, l’eccezionale successo ha causato qualche disguido in sede di prevendita. L’imprevedibile affluenza al botteghino, già dalle prime ore del pomeriggio non è stata gestita nel modo migliore, anche per colpa nostra. Ce ne scusiamo con i tanti delusi ed assicuriamo che profonderemo ogni impegno affinchè simili incidenti non abbiano a ripetersi.
Questa la trama, completamente inventata sia nei personaggi che nella storia: una famiglia sammarinese composta da due fratelli e dalle rispettive mogli è alle prese con l’assurda impuntatura del padre ultrasettantenne, deciso come un pompiere a sposare la propria badante. Considerato che ogni tentativo di dissuasione, sia esplicito che perpetrato con vari imbrogli, non produce effetto alcuno, la diatriba giunge alfine in tribunale. Con l’aiuto di uno strampalato avvocato e di fronte ad un curioso magistrato, i figli tenteranno di assumere la tutela – soprattutto patrimoniale – del padre che, invece, dimostrerà di avere scarpe grosse, ma cervello ben fino. Un inconsueto colpo di scena rovescerà però gli scenari e mostrerà la vera natura – non sempre edificante – dei vari personaggi protagonisti.
Gli attori impegnati sono dodici: Giuseppe Gianni (Pasquale Garloni), Eugenia Sammarini (Galina, la badante), Stefano Palmucci (Lorenzo, il figlio), Ivana Mariotti, (Luisa, moglie di Lorenzo), Marco Schiavi (Lazzaro, altro figlio), Alida Casadei (Lella, moglie di Lazzaro), Sauro Tani (Vezio, consulente matrimoniale), Monica Tamagnini (Fosca, moglie di Vezio), Samanta Bologna (Circe, la cartomante), Nello Casali (l’avv. Capretti), Augusto Casali (il Giudice Romagnoli), Filippo Hill (il cancelliere).

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com