"Fuoco al Mito: la cottura del Parmigiano Reggiano sulla spiaggia" in occasione della Notte Rosa,

  • Le proposte di Reggini Auto

  • E’ il secondo appuntamento di “Emilia-Romagna è Un Mare di Sapori”, il cartellone promosso dall’Assessorato regionale all’Agricoltura nelle principali località della Riviera, per promuovere da luglio a settembre i prodotti tipici dell’Emilia-Romagna. L’appuntamento è sabato 4 luglio in piazzale Benedetto Croce (Bagno 60) a Rimini, alle ore 21.30. Da otto secoli il rito del latte che diventa Parmigiano Reggiano si ripete uguale nel tempo. In uno spettacolo-evento, in piazza, i turisti potranno toccare con mano come abilità, ingegno e tecnica abbiamo portato nel tempo alla produzione di questo formaggio dal sapore e dalla qualità inimitabili. Al termine della cottura e della marchiatura si potrà degustare il famoso Tosone (costituito dai ritagli della forma appena cotta, una vera ghiottoneria di altri tempi) e fare assaggi di Parmigiano Reggiano e Lambrusco. Con arte e passione ogni anno questo formaggio unico al mondo viene prodotto nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna alla sinistra del fiume Reno e Mantova alla destra del fiume Po. In questa zona ha origine il segreto di tanta bontà: durante la lunga stagionatura, i fermenti naturali del latte donano al formaggio le caratteristiche di gusto e struttura, cioé di tipicità. Ancora oggi i casari, continuano nella loro fatica e nel loro rischio, ostinandosi a fare il loro formaggio solo con latte, caglio e fuoco. Nascano da qui il rito della cottura della forma e della marchiatura. Dopo la prima di Fuoco al Mito, il 4 luglio a Rimini, nel contesto della Notte Rosa, la marchiatura del Parmigiano Reggiano avverrà anche il 17 luglio al Lido degli Estensi, il 25 luglio a Cervia e il 21 agosto a Cesenatico. “Emilia Romagna è Un Mare di Sapori” 2009 è il cartellone di eventi voluto dall’assessorato regionale all’Agricoltura per valorizzare i vini e i prodotti tipici del’Emilia-Romagna. “Un patrimonio unico, fatto di eccellenze eno-gastronomiche, ma anche di valori, tradizioni e di uno stretto legame con i territori – ricorda l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni – Una grande risorsa culturale, che può diventare anche un importante elemento di attrazione turistica”. Otto le sezioni del cartellone che riempirà i 120 chilometri della Riviera Adriatica con momenti di intrattenimento, spettacoli, giochi, degustazioni e molto, molto altro.Gangland

    Kaze no na wa amunejia psp