Il Patto lavora sugli ammortizzatori sociali

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il clima di operatività che ha improntato i lavori di questo primo mese dell’anno, continua nelle scadenze quotidiane del Patto. Il quale, nella consueta riunione settimanale del lunedì ha affrontato metodi e tempi dei prossimi impegni politici.

    A cominciare dalla legge sugli ammortizzatori sociali, già passata in prima lettura, che ora dovrà essere approfondita e vagliata in tutte le sedi di lista, prima di ritornare al confronto con il Segretario proponente e, quindi, all’ultimo passaggio consiliare.

    Elementi fondamentali di questo percorso saranno i dati generali sul comparto produttivo e occupazionale alla luce di una congiuntura internazionale che non appare affatto conclusa , oltre che degli indirizzi e obiettivi di un progetto economico al quale la maggioranza sta mettendo mano attraverso un apposito gruppo di lavoro.

    Stesso percorso per le leggi sul commercio e sul comparto agroalimentare, che non sono state ancora avviate all’iter consiliare, ma per entrambe le quali si prevedono tempi molto ravvicinati.

    Concluso invece l’iter di elaborazione e confronto interno sulla legge per le residenze. In settimana, l’ultimo aggiornamento operativo, dopo di che anche questa riforma potrà essere presentata in Consiglio.

    Nella riunione odierna, il Patto ha provveduto anche ad una approfondita analisi della comunicazione politica, spesso sofferente di superficialità e improvvisazione. Per questo ha deciso di attrezzarsi con strumenti più opportuni, costanti ed efficaci, sia per dare un migliore supporto alla stampa locale, sia per fornire un’immagine la più possibile puntuale ed adeguata del lavoro svolto all’interno della maggioranza.