Interpellanza DDC su nuova Compagnia di Assicurazione

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Questa mattina i consiglieri Giovanni Lonfernini e Pier Marino Mularoni hanno depositato presso la Segreteria Istituzionale la seguente interpellanza:

    INTERPELLANZA

    In riferimento alla delibera del Congresso di Stato n. 1 del 16 marzo 2009 con oggetto: “Nulla osta ai sensi dell’articolo 12 della legge 17 novembre 2005 n. 165” con la quale si autorizza la costituzione di una impresa di assicurazione da denominarsi “Compagnia Sammarinese di Assicurazioni S.p.A. Impresa sammarinese di assicurazione sulla vita”, in breve anche “C.S.A. S.p.A.”, previa trasformazione della società “Centro Sammarinese di Assicurazioni S.p.A.”,

    si interpella il Governo

    1) per avere copia del provvedimento di autorizzazione o di variazione dell’autorizzazione emesso da Banca Centrale in data 22 luglio 2008 ed inviato al Comitato per il credito e il Risparmio come previsto dall’ articolo 12 della legge 17 novembre 2005 n. 165;

    2) la suddivisione delle quote del capitale sociale della Compagnia di Assicurazione;

    3) i nomi dei componenti il Consiglio di amministrazione e del Collegio Sindacale;

    4) l’elenco dei nominativi dei dipendenti

    Inoltre, essendo il provvedimento di Banca Centrale datato 22 luglio 2008 e la delibera di autorizzazione 16 marzo 2009, visto il notevole tempo trascorso, si chiede di conoscere se gli elementi di valutazione alla base dell’autorizzazione di Banca Centrale, in riferimento alla legge, sono rimasti invariati ed in caso contrario quali variazioni sono intervenute nella compagine sociale e nella composizione degli organismi (Consiglio di Amministrazione e Collegio Sindacale).

    Si chiede inoltre, in caso siano intervenute variazioni, perché non si sia proceduto a richiedere a Banca Centrale una nuova istruttoria e quindi un nuovo provvedimento di autorizzazione sulla base dei nuovi elementi e in merito alla diversa composizione sociale.

    I consiglieri

    Giovanni Lonfernini

    Pier Marino Mularoni

    San Marino, 22 Febbraio 2010