LA BUFALA DELLO SCUDO FISCALE, TUTTI SARANNO SCHEDATI..E MAGARI CONTROLLATI FRA QUALCHE ANNO DALLA FINANZA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lo scudo fiscale non cancella del tutto le verifiche contro il riciclaggio di denaro. Anzi: gli intermediari e i professionisti che intervengono nelle operazioni di rimpatrio o di regolarizzazione delle attività conservate illegalmente all’estero devono procedere all’adeguata verifica dei clienti e a registrare i dati.

Non solo: dovranno anche segnalare le operazioni in odore di riciclaggio a Bankitalia quando sanno o sospettano che le attività da far emergere siano il frutto di un reato diverso da quelli coperti dallo scudo (alcuni reati tributari, di falso e il falso in bilancio).

Lo chiarisce la circolare del ministero dell’Economia sull’operatività dello scudo fiscale ai fini antiriciclaggio. Il documento illustra anche i profili che gli intermediari e i professionisti coinvolti nelle operazioni di emersione devono valutare per decidere se far partire la segnalazione.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com