‘Occhi su San Marino’ vigila sul Titano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • binocolo1Il gruppo facebook Occhi su San Marino continua a segnalare movimenti sospetti di sconosciuti attorno ad automobili e case.

    E’ un’iniziativa che è nata recentemente dopo la lunga sequela di furti occorsi nella piccola ma a quanto pare appetibile (dai ladri) Repubblica.

    Lo statuto parla chiaro: “Il gruppo è nato per riunire tutti i sammarinesi e i vicini Italiani confinanti con San Marino dopo che è stato compiuto l’ennesimo furto in abitazione privata -si legge sulla pagina elettronica- vi invitiamo a segnalare qui tutto quello che rilevate di strano nella vostra zona, insieme possiamo tutelarci, ed essere un mezzo d’aiuto in più a favore delle Forze dell’ordine”.

    Una bella iniziativa che attualizza l’ancestrale ‘persona anziana alla finestra’ un tempo di vedetta (di propria sponte) in ogni via.

    Il gruppo è ‘chiuso’ e per accedervi occorre essere invitati e accettati da un membro dello stesso.

    E occorre essere rispettosi delle regole.

    “Evitate atti eroici -ammonisce il regolamento del gruppo- in caso di pericolo avvisate le forze dell’ordine, sono i tutori dell’ordine, gli unici autorizzati a intraprendere qualunque tipo di iniziativa in merito al caso in questione da trattare. Cerchiamo di creare una collaborazione tra noi cittadini e le forze dell’ordine che essa può tradursi solamente in beneficio per la comunità”.

    La Tribuna