OSLA alza la voce!

Di fronte alle continue illazioni sul ruolo di OSLA, che ha evidentemente l’unica colpa di essere un’Associazione ampliamente rappresentativa di Imprese e Imprenditori con varie idee, credo e valori di diversa estrazione politica e culturale, si precisa che OSLA, Organizzazione degli Imprenditori è stata oggetto in questi ultimi anni di accertamenti da parte del magistrato del lavoro; tali verifiche hanno sempre accertata la piena rappresentatività di OSLA in base al dettato normativo.

OSLA, essendo l’Associazione di categoria più giovane, che compierà 25 anni di età nel 2010, si rende conto di avere creato un problema nello scenario e negli equilibri della rappresentatività di pochi soggetti e in altre Associazioni.

OSLA, per onestà intellettuale, vuole ricordare che molte imprese altresì non aderiscono ad alcuna Associazione di categoria, quindi chi ha la pretesa di rappresentare l’universo imprenditoriale, non è di certo l’OSLA, che si limita soltanto a proporre idee e stipulare contratti collettivi nel rispetto della normativa vigente, OSLA è a difesa della libertà di impresa e ribadisce la propria legittimità nella rappresentatività dei datori di lavoro.

A supporto delle affermazioni sulla rappresentatività di OSLA alleghiamo la sentenza sul ricorso d’appello dell’11 aprile 2008.

 

Ufficio Stampa OSLA

  • Le proposte di Reggini Auto