Per l’Anno Europeo della Creatività, San Marino mette in campo uno stereoscopio

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Stereoscopio tutto filatelico, s’intende. Per festeggiare, infatti, l’Anno Europeo della Creatività dell’Innovazione con il quale l’Unione Europea ha inteso “promuovere approcci creativi e innovativi in vari campi dell’attività umana”, l’Azienda filatelica sammarinese ha sfoderato (ma non è affatto la prima volta) grande inventiva e creatività realizzando una confezioen filatelica contenente un vero e proprio “apparecchio stereoscopico” nel quale poter vedere in 3D dei foglietti (ben tre) contenenti ciascuno due francobolli da 1,00€. Nella confezione anche una cartolina postale da 1,40€.
    “L’Anno Europeo della Creatività e Innovazione (European Year of Creativity and Innovation – EYCI) mira ad accrescere la consapevolezza dell’importanza della creatività e dell’innovazione in quanto competenze chiave per lo sviluppo personale, sociale ed economico”. Così recita il “manifesto delle idee” dell’iniziativa voluta dall’Unione Europea per il 2009 allo scopo di “promuovere approcci creativi e innovativi in vari campi dell’attività umana e di contribuire ad attrezzare l’UE per le sfide che le sono davanti nella società della conoscenza e dell’informazione dando forma al futuro dell’Europa in un contesto di competitività globale”.

    E non poteva essere più “creativo ed innovativo” il progetto filatelico messo in campo dall’Azienda Autonoma di Stato Filatelica e Numismatica di San Marino che per celebrare l’evento ha realizzato uno “stereoscopio”. Certo non si tratta di una novità in assoluto, come fanno sapere dalla stessa Azienda filatelica, dato che la tecnica stereoscopica era già di moda a fine ‘800. Ma uno stereoscopio a dimensione filatelica è certamente qualcosa di nuovo.

    Ed allora il prossimo 25 agosto San Marino emette una simpatica confezione postale, contenente un intero postale nel valore di 1,40€, più tre stereofoglietti” ciascuno contenente due francobolli a colori da 1,00€ da vedere in tre dimensioni con gli appositi “occhiali 3D” pure inclusi nel pacchetto. I francobolli inseriti nella coppia contengono solo piccolissime differenze grafiche, necessarie a fornire l’effetto tridimensionale.

    Tra l’altro l’epoca cui si riferisce l’invenzione di questo sistema di divertimento “d’antan” combacia con la nascita dei primi francobolli sammarinesi. I responsabili filatelici sammarinesi hanno pertanto voluto “richiamare un turismo d’altri tempi, quello che si diffondeva attraverso i francobolli e le cartoline illustrate”.

    Emissione che ha pure il “primato” di essere la prima emissione “propria” di San Marino: a parte i foglietti realizzati dalla Cartor, l’intera confezione è stata prodotta nella Repubblica dal Centro Grafico srl, su illustrazioni di Mariella Antomelli e Paolo Candelari.