Revisioni incarichi consolari e passaporti diplomatici

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il Segretario di Stato agli Esteri Antonella Mularoni: ne abbiamo discusso – riferendosi alle gravi e pesanti esternazioni del Console Podeschi su Papa Benedetto XVII  – anche in Congresso. Nessuno è obbligato a ricoprire incarichi diplomatici, ma quando assume tali ruoli deve rispettare il ruolo stesso in quanto rappresentante di San Marino. Non vogliamo più che episodi come questo si verifichino in futuro e stiamo valutando l’opportunità, per chi ricopre incarichi diplomatici, di non assumere altri incarichi pubblici come la presidenza di associazioni o altro.

    Addirittura è accaduto anche di peggio! Il grande esperto di stracchino, – Edoardo Cignoli – nonche rappresentante di San Marino presso l’Onu si è permesso – addirittura in una conferenza stampa presso il Grand Hotel di San Marino – si è permesso, fra l’altro, di criticare il popolo sammarinese il quale ha eletto come consigliere un personaggio – SI LO HA ETICHETTATO COSI’ –  come Augusto Casali, attuale Segretario della Giustizia.

    Noi di www.giornale.sm non abbiamo nulla a che spartire con il Segretario Casali, che con conosciamo e che comunque riteniamo persona onesta e seria, ma che un diplomatico si metta a sparlare in questo modo di un Segretario o comunque anche di un semplice consigliere in questo modo è inaccettabile. Il Popolo è sovrano e il responso delle urne e sacro! Può essere anche non condivisibile, ma MAI e poi MAI un rappresentante del popolo sammarinese – qual’è l’esimio Paganelli – può permettersi di esprimere giudizi sul popolo sammarinese.

    Se fosse coerente si dovrebbe immediatamente dimettere! E fa bene il Segretario Mularoni a non lasciar perdere questi comportamenti ”poco ortodossi”.