Rifiuti a San Marino come Napoli?

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Certo non è edificante che una realtà autonoma e indipendente, di quelle tanto agognate dai ns. amici della Lega Nord, non sappia risolvere definitamente un problema semplice, e lo ridico SEMPLICE, come la gestione dei rifiuti.

    Spendiamo milioni di Euro, facendo arricchire i soliti noti, per farci portare via i ns. rifiuti; della raccolta differenziata – sintomo di civiltà – manco a parlarne: Altro che Orio Val Serio, dove si raggiunge il 95% della riciclata sul totale della spazzatura. Qui non siamo nemmeno al 20% come un comune della Sicilia….bella terra ma con molti problemi di organizzazione.

    Noi abbiamo tutto, il denaro non ci manca..almeno per ora…quello che ci manca è un po di crisi, che faccia smuovere il sedere di questi loffi figuri che gestiscono una ricchezza tanto importante per San Marino quale è il settori rifiuti.

    Che si faccia l’inceneritore e si porti avanti la raccolta differenziata – MA SERIAMENTE – e che si sia una volte per tutte fatta un’azione politica corretta e forte verso questo annoso problema che ci fa perdere un sacco di soldi, i nostri, di entrate fiscali…che tranquillamente avremmo potuto usare per altre cose.

    Che vuol dire una seria raccolta differenziata? vuol dire che ognuno di noi a casa deve avere almeno 4-5 cestini per ogni materiale. E li in fondo alla via ci siano 4-5 cassonetti per depositare i ns. rifiuti. Uno per la carta, uno per la plastica, uno per il vetro, ed uno per l’umido…e se non si rispetta multe da 500 euro. O si faccia pagare chi non riesce a riciclare con una tariffa immondizia esorbitante. Non è che vogliano dei geni!

    L’inceneritore di piccole dimensioni, adatto per la ns. realtà, potrebbe essere collocato a San Giovanni mettendo in rete la elettricità prodotta. Ma che continuamo a fare? Portiamo fuori la ns. spazzatura e facciamo accordi – supplicando – l’Emilia Romagna di prenderci la ns. ricchezza; ovvero i ns. rifiuti.

    UN GOVERNO SERIO DEVE PORRE UN LIMITI A QUESTO SCHIFO!!! Ma non deve parlare DEVE FARLO ORA, e SUBITO!!!

    nel giornale l’Informazione di San Marino si legge:

    il centro Multiraccolta di San Giovanni sta scoppiando, tanto che gli utenti vengono mandati via quando debbano depositare un rifiuto ingombrante e più che isola ecologica sta sempre di più diventando un’isola inquinata.
    Si legge in un cartello che da lunedì 20 aprile è “sospeso temporaneamente il ritiro di frigoriferi, monitors, tv, tubi al neon”.

    ROBE DA MATTI!